Cus Perugia del volley festeggia le donne ad Ancona

Davvero da elogiare le ragazze del presidente Pier Luigi Cavicchi che hanno superato una serie pretendente alle finali

Cus Perugia del volley festeggia le donne ad Ancona

È una festa della donna piena di sorrisi per le ragazze del Cus Perugia che, al loro esordio nei Campionati Nazionali Universitari, fanno subito centro. L’edizione 2016 del torneo regala alla selezione biancorossoblu un risultato positivo nella prima giornata, mettendo in evidenza un approccio al match straordinariamente concreto. Il primo passo è dunque fatto, le atlete umbre hanno superato in trasferta le colleghe del Cus Ancona ed ora dovranno cercare di completare l’opera per centrare la qualificazione alle finali. Pur non al completo, con tantissime assenze dovute a condizioni fisiche imperfette e ad impegni di lezioni obbligatorie, le studentesse perugine hanno messo in mostra grandi qualità.

In avvio la potenza d’urto di Uccellani sblocca, Casareale (sei palle a terra in apertura) affonda ed allunga (2-8). C’è qualche errore da parte ospite ma Spacci è un cecchino infallibile a rete e sul suo turno di battuta il gap è enorme (8-22). A siglare l’uno a zero è Iacobbi.

Nel secondo frangente Pistocchi rileva Casareale, le padrone di casa sfruttano gli errori altrui per portarsi al comando (5-3). La reazione è immediata e la coppia Uccellani-Iacobbi cambia marcia ribaltando la situazione (7-10). Il divario permane fino al 10-14 quando le marchigiane perdono per infortunio Pierandrei e si compattano mettendo a segno tre punti consecutivi. Pistocchi mette il turbo e diventa inarrestabile, Piccari mostra il suo repertorio in seconda linea (13-19). Nessun sussulto fino al raddoppio siglato da Alessandretti.

Il terzo periodo comincia con ottime difese di Verini Supplizi che consentono di prendere il comando, Casareale ed Uccellani schiacciano sul pedale del gas (8-14). Tra le locali si vede Palpacelli, ma la gestione computerizzata di Volpi innesca il programma Iacobbi e la centrale fa il diavolo a quattro scavando un solco (14-20). Il vantaggio è cospicuo ma il muro di Fratesi ricuce lo strappo (20-23). L’ultimo affondo è di Uccellani che fa scorrere i titoli di coda. Mimose per tutte.

Davvero da elogiare le ragazze del presidente Pier Luigi Cavicchi che hanno superato una serie pretendente alle finali mettendosi a disposizione dello staff tecnico e lottando su ogni pallone. La squadra perugina ora dovrà combattere il 19 aprile contro Bologna, servirà un’altra vittoria per cercare di confermare l’ottimo inizio di torneo e conquistare le finali in programma a fine maggio a Regio Emilia e Modena.

Nel frattempo la dirigenza del clan perugino coglie l’occasione per ringraziare le società sportive Pallavolo A.Z. Zambelli Orvieto, Pallavolo Perugia, School Volley Perugia, Polisportiva Ponte Valleceppi e Trevi Volley dimostratesi sensibili alla causa sportiva universitaria concedendo il benestare alle proprie tesserate per poter disputare questo prestigioso torneo.

CUS ANCONA – CUS PERUGIA = 0-3

(9-25, 18-25, 20-25)
ANCONA: Papiccio 5, Fratesi 4, Greloni 4, Barchetta 2, Pierandrei 2, Fede, Pretelli (L), Palpaceli 3, Onofri. N.E. – Listrani. All. Andrea Zingaretti.
PERUGIA: Uccellani 14, Casareale 11, Spacci 6, Iacobbi 10, Alessandretti 7, Volpi 5, Piccari (L), Pistocchi 4, Verini Supplizi. All. Gian Paolo Sperandio.
Arbitro: Alessia Fabretti.
CUS ANCONA (b.s. 2, v. 2, muri 4, errori 15).
CUS PERUGIA (b.s. 7, v. 7, muri 1, errori 17).

Cus Perugia

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*