‘Cultura in goal’: ora a Castel Rigone con Under 16 del Perugia Calcio

Cultura in goal a Castel Rigone

(umbroajournal.com) by Avi News PASSIGNANO SUL TRASIMENO – Con l’amichevole di domenica 31 luglio allo stadio San Bartolomeo di Castel Rigone fra la formazione Primavera del Perugia Calcio e il Villabiagio, si è conclusa la prima settimana di ‘Cultura in goal’, il progetto di Group Tevere Servizi che celebra la bellezza e il patrimonio culturale umbro facendo leva sul binomio cultura e sport. Nel prepartita è stato anche consegnato agli ospiti presenti un omaggio, cioè un tartufo dell’Alta valle del Tevere offerto dall’azienda agricola Tartufi Bianconi. Un’eccellenza regionale che si lega a uno dei cardini del progetto, il concetto di ‘sano’, che vuole valorizzare i prodotti tipici simbolo di identità e qualità di un territorio.

Da  lunedì 1 a domenica 7 agosto, ‘Cultura in goal’ vede ancora il borgo di Castel Rigone quale assoluto protagonista, ma è questa volta la formazione Under 16 Serie A e B a vivere la preparazione estiva all’interno dello stadio San Bartolomeo, esempio di architettura sportiva sostenibile ed etica, e nelle strade del borgo. Castel Rigone ospita, infatti, atleti e i loro familiari che già dal primo giorno hanno affollato le tribune per seguire gli allenamenti dei giovani calciatori.

Nella settimana, incentrata sulla valorizzazione del patrimonio culturale, storico e artistico, è in programma, giovedì 4 agosto, la visita nel corso della quale i ragazzi, la dirigenza Ac Perugia Calcio e il settore marketing visiteranno il borgo in cui partirà, proprio quel giorno, la Festa dei Barbari. Un’occasione per far vivere ai giovani atleti le atmosfere e le origini storiche e popolari del luogo che li ospita.

Immagini, strutture recettive ed eventi sono disponibili sul sito www.culturaingoal.it. Sulla pagina Facebook ‘Cultura in Goal’, poi, si potranno trovare contenuti aggiornati in tempo reale e le foto che i ragazzi stanno realizzando nell’ambito del contest ‘Lo Scatto della Cultura’, concorso fotografico del progetto che permetterà loro di raccontare, tramite selfie, il territorio di cui sono ospiti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*