Cronoscalata della Castellana: nel fine settimana a Orvieto la 44° edizione tocca quota 135 piloti

La classica cronoscalata patrocinata dal Comune di Orvieto e dall’Automobile Club Terni tocca punte di prestigio e premia il lavoro dell'Asd La Castellana

cronoscalata della Castellana
Un'autovettura impegnata nella scorsa edizione della cronoscalata della Castellana

Cronoscalata della Castellana: nel fine settimana a Orvieto la 44° edizione tocca quota 135 piloti

Qualità e quantità caratterizzano l’elenco degli iscritti della 44° Cronoscalata della Castellana, che a Orvieto raggiunge quota 135 piloti per la prova umbra del Trofeo Italiano Velocità Montagna a doppia validità Nord e Sud, di scena da venerdì 9 a domenica 11 settembre. La classica cronoscalata patrocinata dal Comune di Orvieto e dall’Automobile Club Terni torna dunque a toccare punte di prestigio e premia il lavoro e la passione dell’Asd La Castellana.

“Un elenco di qualità e con numeri in aumento rispetto all’ultimo biennio ci ripaga soprattutto attraverso la soddisfazione di poter offrire una grande spettacolo a pubblico e appassionati”

Commentano gli organizzatori, che quest’anno celebrano anche il cinquantenario 1966-2016 della corsa. Sono 105 le scintillanti vetture moderne30 le affascinanti auto storiche che compongono l’elenco iscritti, nel quale si conferma il forte legame con i driver provenienti da Orvieto e da tutta l’Umbria, tra i quali è già attesissimo il giovane locale Michele Fattorini, protagonista del Campionato Italiano e vincitore della “Castellana” lo scorso anno, quando ha colto il primo successo assoluto in una carriera sulle orme di papà Fabrizio.

Sull’Osella Pa2000 del pilota orvietano sono in corso dei lavori dopo l’inconveniente riscontrato al propulsore domenica scorsa nel Trofeo Vallecamonica e si sta facendo di tutto per permettere a Fattorini jr. di essere presente proprio con il prototipo che ha portato al debutto quest’anno. Saranno anche altri i grandi protagonisti delle sfide al volante delle più evolute monoposto di Formula 3000 e dei prototipi di ultima generazione.

Tra questi è iscritto il già campione italiano ed europeo Denny Zardo. Il fuoriclasse veneto è impegnato nello sviluppo delle ultime ed estreme evoluzioni sulla Lola-Zytek di F.3000. Al volante dell’indomabile “belva” by team Dalmazia, Zardo è già riuscito a dare spettacolo nel Tricolore su livelli di elevata competitività e per la prima volta affronterà la tecnica salita di Orvieto, da sempre terreno ideale anche per gare-test, il cui tracciato di competizione si sviluppa lungo la SS79, sugli impegnativi 6190 metri con partenza da San Giorgio, alle porte della città, e arrivo a Colonnetta di Prodo. Si annunciano dunque sfide apertissime fra i vari protagonisti e i loro bolidi, che comprendono anche diverse “chicche” nei vari gruppi delle più estreme Silhouette, delle Gran Turismo e delle auto Turismo e da rally.

Mentre si attende l’ufficialità dell’elenco iscritti a seguito dell’approvazione di ACI Sport ed è confermata l’iniziativa solidale a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto, per le quali è prevista una raccolta fondi anche attraverso parte dell’incasso, la Cronoscalata della Castellana 2016 si proietta verso il fine settimana clou dell’evento. Venerdì si inizia con le verifiche: le sportive sono in programma dalle 15 alle 19 e le tecniche dalle 15.30 alle 19.30, entrambe nell’area camper adiacente a Piazza della Pace a Orvieto Scalo. Sabato si accenderanno i motori per le due salite di prove ufficiali, in programma una dopo l’altra con primo start alle 9.30. Domenica 11 settembre, sempre alle 9.30, il via delle sfide decisive di gara-1 e, a seguire, gara-2. Premiazioni alle ore 16 al Centro polifunzionale Fanello a Ciconia, che ospita la direzione gara, affidata a Paolo Roselli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*