Crisi Grifo Perugia: un “patto” per ripartire

La Grifo Perugia sembrava destinata a vivere una stagione di soddisfazioni, ma le sconfitte consecutive contro Marcon e Vicenza hanno compromesso la leadership in campionato e minato la tenuta psicologica del gruppo. Come uscirne? In settimana la Presidente Valentina Roscini ha pensato bene di mettere a confronto, dirigenza, staff tecnico e squadra. Un modo per guardarsi negli occhi e capire come correggersi. “Nel calcio ci sta di vivere momenti difficili sul piano dei risultati – ammette la stessa Roscini – e per uscirne serve restare uniti. Sostanzialmente, ci siamo “promessi” la massima dedizione alla causa. Sono convinta che se metteremo in campo la stessa voglia vista a Vicenza, torneremo presto  la squadra di prima. Va detto, tuttavia, che ultimamente anche gli episodi non ci hanno aiutato”. Per ripartire la Grifo punta sulla trasferta in casa del Gordige (settimo), formazione da prendere con le molle, visto che nell’ultimo turno ha fermato (0-0) un’altra pretendente alla promozione: la Pro San Bonifacio. “Non sarà una partita facile – dichiara il tecnico Valentina Belia – ma dobbiamo ritrovare la vittoria. E’ un momento in cui siamo vittime più di noi stesse che della forza delle avversarie. Il confronto che si è tenuto in settimana ha portato dei benefici e sono convinta che risaliremo la classifica”.

CAPITOLO FORMAZIONE – A Cavarzere (domenica 7 febbraio, ore 14,30), Belia non potrà contare sulle infortunate Saravalle e Perderzoli. Ritornerà dopo la squalifica Bordellini al centro della difesa, probabilmente in coppia con Ferretti. Nel 4-3-1-2, gli esterni di difesa saranno Ricci e Monetini, mentre in mezzo al campo spazio al solito trio, Natalizi, Corinna Fiorucci e Brozzetti. Martina Ceccarelli agirà da trequartista, dietro le punte Giulia Fiorucci e Marinelli.

ARBITRO – A dirigere Gordige – Grifo Perugia sarà Luca Cherchi di Carbonia, coadiuvato dagli assistenti Francesco Chinellato e Alessandro Soccio, entrambi di Mestre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*