Coupe de la Jeunesse: sei medaglie, quattro d’oro, per l’Italia nelle finali di sabato

© ph maurizio ustolin
© ph maurizio ustolin

LIBOURNE – Conclusa la prima giornata di finali della Coupe de la Jeunesse 2014 ospitata sul bacino artificiale di Libourne in Francia. L’Italia, dopo essere riuscita a piazzare in finale tutti e dodici gli equipaggi durante le qualificazioni disputate questa mattina, brinda a sei medaglie (quattro ori, un argento e un bronzo) ed è prima nel medagliere.

Apertura in grande stile per la squadra azzurra capace di conquistare il primo oro di giornata in quattro con. A bordo c’è il capitano, Lapo Corenich (Firenze), che con i compagni Giovanni Balboni (CUS Ferrara), Giacomo Braghiroli, Alberto Dini e il timoniere Federico D’Onza (SC Firenze). Una regata combattuta punta a punta con la Spagna, davanti ai mille metri. Gli azzurri, grazie ad un possente attacco centrale, riescono ad uscire mezza barca e sul traguardo sono d’oro. Argento alla Spagna, bronzo alla Gran Bretagna.

La scia dei successi continua anche con il quattro senza, capace di vincere in una gara in rimonta. Matteo Fontanella, Alessandro Mazzali (Marina Militare), Alessandro Visentini (SC Esperia) e Pietro Cappelli (RCC Cerea) sono dietro ai mille metri, con la Francia che domina in casa. Negli ultimi 500 metri gli azzurri iniziano a volare, passano Portogallo e Francia, andando a prendersi l’oro.

Gara perfetta per il doppio femminile di Asja Maregotto e Federica Molinaro (SC Padova). L’accoppiata, dopo una partenza un po’ lenta passa in prima posizione e domina reagendo perfettamente agli attacchi delle avversarie. Sul traguardo brilla d’oro. Seconda la Svizzera, terza l’Irlanda.

L’ammiraglia azzurra si tinge d’oro, dopo una regata dominata fin dai primi 500 metri. Grinta e carattere mettono il turbo all’otto che non risparmia nessuno. A bordo Andrea Erilmi, Davide Tognetti, Luca Corazza, Emanuele Biscaro (SC Monate), Michele Frasca (Tirrenia Todaro), Mattia Magnaghi, Matteo Della Valle (SC Moltrasio), Mattia Pizzetti (SC Lario) e il timoniere Patrick Rocek (SC Moltrasio).

Argento per il due senza di Luca Agrillo, Giuseppe Di Mare (CN Posillipo). Il duo partenopeo è in zona medaglia fin dalla partenza. La Francia sulle onde ha una marcia in più, gli azzurri sono secondi sul traguardo. Bronzo per l’Irlanda.
Bronzo per il quattro senza femminile di Arianna Leoni Di Pietro (RCC Tevere Remo), Lavinia Martini (CC Aniene), Sara Lisi, Aurora Temporin (Fiamme Gialle). Il quadruplo, sempre a contatto con la testa della regata, sul traguardo è terzo dietro a Francia e Gran Bretagna.
Quarto posto per la singolista Emma Torre (Viareggio) e il quattro di coppia rosa di Beatrice Fioretta (Cus Torino), Chiara Arcangiolini (SC Firenze), Alice Stella, (SC Telimar), Ottavia Ravoni (RCC Tevere Remo).
Quinto posto per il singolista Davide Iacuitti (CC Barion) e il due senza femminile Diletta Diverio (Cus Torino), Micol Fabbrucci (SC Armida).
Sesto il doppio maschile di Alessio Vagnelli (RYCC Savoia) e Luca Tenca (SC Flora). Sesto il quattro di coppia di Nicola Bortolotti, Alessandro Franceschin, Luca Spinelli (SC D’Annunzio) e Renato Avino (SC Flora).
In gara anche il due senza delle riserve Enrico Flego e Tiziano Prelazzi (Saturnia), terzo sul traguardo.
Per quanto riguarda il programma di domani, al mattino sono previste le qualificazioni della seconda giornata, dalle 8 alle 9.30. Alle 10.30, e fino alle 13.00, le finali con l’assegnazione delle ultime medaglie. La premiazione finale, riservata alla classifica delle nazioni e in programma al termine delle regate, archivierà la 30a edizione della Coupe de la Jeunesse.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*