Costanza Laliscia e Rok in Slovacchia

Costanza Laliscia e Rok in Slovacchia
Costanza Laliscia e Rok in Slovacchia

Si tinge d’azzurro la settimana di Costanza Laliscia e Rok, che sabato e domenica difenderanno i colori dell’Italia a Samorin, in Slovacchia, dove è in programma il campionato europeo. Per la due volte campionessa italiana junior & young riders 2014 e 2015 e medaglia di bronzo a squadre all’Europeo junior & young riders 2014 si tratta di un’ulteriore grande esperienza della propria carriera agonistica, che ormai la vede grande protagonista non più soltanto a livello giovanile ma anche fra i “grandi” dell’endurance mondiale.

Parlano chiaro, in questo senso, i risultati ottenuti da due anni a questa parte sia in Italia che all’estero, che ne hanno fatto una giovane di sicura prospettiva.

La quindicenne amazzone del Fuxia Team di Italia Endurance affronterà i 160 chilometri del campionato europeo in sella a Rok, castrone sauro anglo arabo del 2002, che insieme a Costanza ha condiviso con grande impegno la marcia di avvicinamento fino alla convocazione da parte del commissario tecnico Ugo Sacco, arrivata al termine di un lavoro costante entrato nel vivo la scorsa primavera dopo la vittoria della CEI3* 160 km proprio alla Hippo Arena di Samorin.

Una convocazione, la terza per Costanza e la prima per Rok, che rappresenta un’altra grande soddisfazione per Italia Endurance e il Fuxia Team, che anche in questa occasione fanno il “pieno” d’orgoglio per aver visto riconosciuto un costante lavoro quotidiano portato avanti all´insegna dell´impegno e del sacrificio.

A contendersi la vittoria nella gara individuale e in quella a squadre saranno 66 binomi in rappresentanza di 20 nazioni, che in Slovacchia si confronteranno su un percorso fra i più collaudati a livello mondiale. La nazionale italiana, oltre che da Costanza Laliscia e Rok, sarà composta da Luca Campagnoni-Kida, Simona Garatti-Santa du Sauveterre, Cecile Marie Miletto Mosti-Doria de Jansavis e Daniele Serioli–Indian Kativa.

Costanza Laliscia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*