Costanza Laliscia e Rok forte anche agli europei di Samorin

Costanza Laliscia e Rok forte anche agli europei di Samorin

Costanza Laliscia e Rok forte anche agli europei di Samorin

Nuova conferma a livello internazionale per Costanza Laliscia, che torna dal campionato europeo di Samorin, in Slovacchia, con la consapevolezza di aver contribuito, insieme a Rok, alla conquista del quarto posto nella classifica a squadre con cui l’Italia ha concluso la rassegna continentale. La fresca sedicenne amazzone del Fuxia team di Italia endurance era la più giovane fra i 66 iscritti all’europeo, ma ciò non le ha impedito di confrontarsi alla pari con gli specialisti più accreditati e di ribadire in pieno quelle doti che già le hanno consentito di vincere due campionati italiani junior e young riders e una medaglia di bronzo a squadre al campionato europeo junior e young riders dell’anno scorso.

Costanza e Rok, castrone sauro anglo arabo del 2002, hanno chiuso al 29esimo posto nella classifica individuale vinta dallo spagnolo Jaume Punti Dachs su Ajayeb, e la loro condotta di gara è stata determinante per consentire all’Italia di piazzarsi alle spalle di Spagna, Francia e Olanda.

Le eliminazioni per zoppia dei cavalli di Luca Campagnoni e Cecile Marie Mosti hanno caricato di ulteriori responsabilità Costanza e Rok (la graduatoria a squadre viene stilata sui migliori tre classificati di ogni nazione) ma ciò non ha fatto vacillare la tenuta mentale del binomio di Italia endurance, il cui piazzamento è andato a sommarsi al decimo posto di Daniele Serioli e al 22esimo di Simona Garatti per determinare il quarto posto finale. Il buon risultato ottenuto al campionato europeo di Samorin va a impreziosire un 2015 che ha visto Costanza Laliscia affermarsi ad alto livello sia a livello nazionale che internazionale: nelle 11 gare internazionali alle quali ha preso parte quest’anno ha finora collezionato tre vittorie, un secondo posto e due piazzamenti nei primi dieci. Il futuro è tutto dalla sua parte, mentre nel frattempo ha risposto “presente” alla prima campanella del liceo scientifico “Alessi” per confermare anche sui banchi le proprie doti di studente capace di conciliare con successo l’impegno sportivo e quello scolastico.

Costanza Laliscia e Rok

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*