Coni Umbria, SRdS, bene il seminario di Terni

Grande successo e partecipazione per il seminario su “salute e sicurezza nella gestione dello sport: obblighi e profili di responsabilità degli addetti ai lavori”, organizzato dalla Scuola Regionale dello Sport del Coni Umbria e che si è svolto sabato 27 settembre a Palazzo Gazzoli a Terni. Gremita la sala rossa di palazzo Gazzoli. Circa 90 persone tra addetti del settore sportivo, delle federazioni sportive, degli enti di promozione sportiva e discipline associate, dirigenti delle associazioni sportive e altre figure professionali del settore. Presente il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e l’assessore allo sport Emilio Giacchetti. Ad aprire il seminario sono stati Stefano Lupi, delegato provinciale del Coni di Terni, Francesco Emanuele, vice presidente della Scuola Regionale dello Sport Umbria, e Moreno Rosati, vice presidente regionale del Coni. Molto apprezzate le esposizioni dei relatori.

 

Luca Polidori ha affrontato il tema delleResponsabilità etiche e morali delle Federazioni Sportive e dei propri affiliati. Ketty Salatin si è invece occupata di illustrare la normativa di riferimento sulla Sicurezza (D.Lgs. 81/08 S.M.I.) applicabile alle associazioni sportive, con particolare riferimento alle ASD. Luca Polidori ha parlato successivamente della responsabilità Civile e Penale di allenatori, istruttori, gestori di impianti e titolari di associazioni sportive. A chiudere ci ha pensato  Luca Tomassetti sviscerando il tema “Perché affrontare un sistema di gestione”. Al termine c’è stato spazio per un proficuo dibattito sui vari temi trattati, con domande da parte dei partecipanti che hanno assistito con interesse fino alla fine. Lo stesso corso verrà replicato sabato 4 ottobre a Perugia con i medesimi relatori. In questo caso però ad aprire il seminario, che si svolgerà nella sede del Coni regionale in via Martiri dei Lager 65 a Perugia, saranno il Presidente del Coni regionale Domenico Ignozza e il Direttore Scientifico della Scuola Regionale dello Sport Umbria Franco Falcinelli.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*