Coni Umbria, campioni in cattedra e Cento Classi

Il Coni Umbria entra ancora una volta nelle scuole per diffondere i veri valori dello sport, il loro messaggio positivo,  quello salutistico, umano e di fair play. Lo farà con due progetti che andranno avanti fino alla fine dell’anno scolastico. Il primo è la prosecuzione di una iniziativa già attiva da qualche anno e che ha avuto un successo oltre le aspettative, ovvero il progetto “Cento classi”, che si rivolge alle scuole secondarie di primo e secondo grado. Il secondo invece è un’attività completamente nuova e che si intitola “Campioni in cattedra” e che porterà atleti di primo piano nelle scuole primarie di tutta l’Umbria.

Saranno numerosi gli atleti di primo piano che si troveranno di fronte agli studenti per raccontare le loro esperienze, le loro emozioni, le loro vittorie e le loro vicende umane e sportive. Dal campione olimpico e campione del mondo di Boxe nella categoria supermassimi Roberto Cammarelle, al campione europeo ed italiano di pallavolo Giacomo Sintini, tra l’altro fondatore dell’associazione onlus che porta il suo nome a seguito della scoperta di essere malato di una forma di linfoma, al campione europeo di fioretto e oro ai Giochi europei di Baku Alessio Foconi. Saranno loro i primi campioni a sedere nelle cattedre delle scuole primarie dell’Umbria stimolando con i loro racconti di vita vissuta, riflessioni, e domande da parte dei ragazzi. Ma non finirà tutto in una giornata, perché gli alunni saranno poi chiamati a mettere nero su bianco le emozioni suscitate dal confronto diretto col loro campione, compilando un breve articolo giornalistico. I migliori saranno inoltre pubblicati sul sito internet del Coni regionale, sulla pagina facebook e sui quotidiani locali.

Per quanto riguarda invece l’attività di “Cento Classi”, il professor Stefano Rufini,  già docente dell’Università di Perugia e responsabile del progetto,  continuerà il suo proficuo giro nelle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta la nostra regione,  affrontando gli argomenti della lotta al doping, dei corretti stili di vita, del contrasto al consumo alle droghe e di alcol, purtroppo temi di grande impatto proprio sui giovani e giovanissimi. Anche in questo caso agli incontri seguiranno questionari, nonché  elaborati grafici e pensieri degli stessi studenti che saranno poi raccolti in un libro, come già avvenuto con quelli degli anni passati,  che sono stati capaci di stupire per la loro efficacia comunicativa.

Entrambi i progetti inizieranno il 27 novembre. Per “Campioni in Cattedra” il campione olimpico di boxe Roberto Cammarelle incontrerà gli studenti della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo De Amicis di Castel del Piano di Perugia dalle ore 9 alle 12.

Mentre per il progetto “Cento Classi” il professor Stefano Rufini incontrerà i ragazzi dei plessi di Castel Del Piano e Fontignano che fanno parte entrambi dell’Istituto De Amicis di Perugia.

Si proseguirà il 30 novembre nell’istituto Comprensivo di Cascia  dove il professor Rufini sarà presente tra i ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado con il suo “Cento Classi” dalle 9,30 alle 10 e poi dalle 11,30 alle 12,30.

Il 1 dicembre i due progetti si sposteranno a Foligno con Roberto Cammarelle nelle scuole primarie  Sportella Marini e San Giovanni Pro Fiamma dalle ore 9 alle 11,30, mentre per il progetto “cento Classi” il professor Rufini sarà nelle scuole di Belfiore e Colfiorito dalle 9 alle 12.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*