Il Comune di Perugia consegna il Baiocco d’oro a Gianni Luca Tassi

Prima della cerimonia è stato ricevuto dalla presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi

Gianni Luca Tassi

Il Comune di Perugia consegna il Baiocco d’oro a Gianni Luca Tassi

“Inizialmente, la consegna del Baiocco d’oro a Gianni Luca Tassi era stata decisa per l’importante risultato da lui raggiunto lo scorso gennaio nella Dakar, una delle gare automobilistiche più dure, e per avere, con esso, dimostrato come con la forza di volontà si possano abbattere tutte le barriere. Oggi, essa assume anche un altro significato, a seguito della nomina di Tassi a Presidente del Comitato Paralimpico regionale dell’Umbria, e vuole testimoniare, simbolicamente, l’attenzione che l’amministrazione comunale di Perugia ha per lo sport paralimpico e per i suoi atleti.”

Con queste parole l’assessore allo Sport del Comune di Perugia ha consegnato questa mattina, alla Sala Rossa di Palazzo dei Priori, il Baiocco d’Oro della città a Gianni Luca Tassi, primo pilota disabile italiano a partecipare alla Dakar e attuale presidente del Comitato Italiano Paralimpico (Cip) dell’Umbria.

La consegna del Baiocco d’oro era, infatti, previsti al rientro dell’equipaggio di Tassi (oltre a lui, infatti, hanno preso parte alla competizione internazionale, a bordo della Ford Raptor F150, anche Massimiliano Catarsi ed Alessandro Brufola Casotto) nel gennaio scorso, “ma –come ha raccontato lo stesso Tassi- quasi subito dopo la partenza ho avuto una piaga da decubito che mi sono portato dietro per tutta la gara. Mi consigliavano di ritirarmi, ma è una parola che non conosco. Alla fine, abbiamo conquistato il primo posto di classe e il 41esimo assoluto, con un risultato davvero importante, anche se poi l’ho pagato con 8 mesi di ospedale e due interventi.”

Da neanche un mese, inoltre, Tassi è stato eletto presidente del Comitato Italiano Paralimpico regionale, insieme a Michele Barilari, Nicola Bazzucchini e Massimo Catarinucci (rappresentanti fsp/fsnp); Luca Panichi (atleti); Luca Crocioni (tecnici sportivi); Chiara Mezzasoma (dsp/dsap).

“Come Presidente CIP –ha aggiunto Tassi- voglio portare avanti il percorso già avviato di sviluppo dello sport paralimpico, per dare una carica in più agli atleti che si avvicinano ad esso.”

Umbro, classe 1961, Tassi ha gareggiato per molti anni sulle due ruote, partecipando anche a molte competizioni internazionali, fino a quando, nel 2003, un incidente l’ha costretto sulla sedia a rotelle. Tre anni più tardi, decide di ricominciare, questa volta sulle quattro ruote. Prima della Dakar, su Ford, aveva corso –primo disabile al mondo- il Rally del Marocco con Isuzu, nel 2005, poi su Mitsubishi nel 2009 ha vinto il Raid dei Templi, mentre due anni dopo è l’unico pilota italiano a terminare la Baja Espana Aragon.

Tra i progetti di Gianni Luca Tassi, nel 2019, la partecipazione alla Mosca-Pechino.

PRIMA DELLA CONSEGNA

La presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, ha ricevuto a Palazzo Cesaroni il nuovo presidente del Comitato italiano paralimpico dell’Umbria, Gianni Luca Tassi, accompagnato dal presidente emerito Francesco Emanuele e da alcuni collaboratori.

Nel corso dell’incontro, dove il neopresidente ha illustrato le linee guida del suo mandato, la presidente Porzi ha ribadito “la ferma intenzione di mantenere la massima collaborazione tra l’Assemblea legislativa ed il Comitato Paralimpico, nella consapevolezza della necessità della promozione di associazioni di questo tipo, cercando la massima forma di sinergia e integrazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*