CITTA’ DI CASTELLO, DERBY VOLLEY, ALTOTEVERE TENTA L’ENNESIMA IMPRESA

Altotevere
Altotevere
Altotevere

(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – Scocca l’ora del derby di ritorno: Altotevere Città di Castello e Sir Safety Perugia si sfideranno domenica al Pala Evangelisti alle ore 18 in un match che suggella la fine di una regular season meravigliosa per entrambe le compagini. La classifica dice che i perugini sono matematicamente terzi mentre alcune combinazioni lasciano la speranza per il sestetto di Radici di raggiungere la sesta piazza.

In particolare Città di Castello arriverà sesta se vincerà da tre punti e contemporaneamente Modena perderà senza ottenere punti contro Cuneo. Ma ovviamente in un derby come questo nessuno vorrà perdere e da parte Sir Safety ci sarà il desiderio di vendicare la sconfitta dell’andata per 3-1. Ingredienti per vedere una grande gara ce ne sono tutti, compreso quello del pubblico che, appassionato come pochi altri in Italia, gremirà gli spalti del palasport perugino per sostenere le due compagini. Sarà quindi una grande festa della pallavolo umbra e della provincia di Perugia in particolare che, come ha detto il presidente dell’Altotevere Città di Castello Arveno Joan, è l’unica provincia che ha piazzato due formazioni nei play off scudetto.

Anche il presidente della provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, dopo essersi complimentato sabato scorso con la società altotiberina per la conquista dei play off con un messaggio su Twitter, ha inviato nei giorni scorsi una nota stampa nella quale si legge: “In occasione del derby, voglio ancora fare i miei complimenti ai due presidenti, Arveno Joan e Gino Sirci, per i traguardi raggiunti, estendendoli a tutti i quadri dirigenziali, ai due tecnici, Slobodan Kovac e Andrea Radici che hanno così ben guidato le due squadre, sia dal punto di vista tecnico e morale, nonché agli atleti delle due formazioni che, siamo sicuri, onoreranno ancora una volta le maglie, con l’impegno e il giusto agonismo che meritano le due tifoserie, sempre più numerose ed appassionate”.

E sono due degli atleti umbri dell’Altotevere Città di Castello a presentare la gara: David Lensi, giovane libero biancorosso, e il centrale Alessandro Franceschini:” Il derby é sempre una partita speciale , una partita a sé — evidenzia Lensi – ha un valore che va oltre a quello della classifica. Per noi è un match molto sentito perché c’è sempre stato molto antagonismo tra le due realtà pallavolisti che. Vincere questo match significherebbe per noi una grande spinta morale in vista dell’inizio dei play off, oltre al fatto che c’è ancora la teorica possibilità di terminare al sesto posto in campionato che è un traguardo da tentare di raggiungere”.

Per il centrale biancorosso il derby ha un sapore particolare:”Può esistere un campionato senza derby? Credo proprio di no, perché a qualsiasi livello e in qualsiasi sport c’è una gara che vale già in partenza più delle altre: nel nostro caso quella tra Altotevere Città di Castello e Perugia. Inoltre, avendo noi vinto l’andata e come ultima di campionato, è la partita perfetta per adrenalina e batticuore. A conti fatti è una partita che per la Sir vale poco a livello di classifica, però, conoscendo bene l’ambiente perugino, dico che Perugia non vorrà perdere di sicuro. Da parte nostra in settimana c’è stata serenità con quel pizzico di desiderio e frenesia di arrivare a domenica e giocarsela.

So che molti ci seguiranno a Perugia e già immagino una cornice di pubblico bellissima. Personalmente ho tanti motivi per viverla a mille. Sono sangiustinese di nascita, tifernate d’adozione pallavolistica e perugino per residenza da quattro anni, ho molti amici a Perugia e l’adoro come città, quindi spero di poter dare il mio apporto alla squadra. Ce la dobbiamo giocare insomma con serenità, con quel cassetto dei sogni che abbiamo aperto raggiungendo i playoff matematicamente”. La disamina di Andrea Radici del pre derby è articolata:”La speranza è quella di chiudere la regular season con una prestazione positiva ma è chiaro che siamo consci di affrontare una squadra che gioca bene: sia noi che la Sir Safety abbiamo raggiunto i nostri obiettivi ed abbiamo davanti fra qualche giorno i play off scudetto.

Questa gara è l’ultima di campionato e fa, appunto, da spartiacque con il post season. E’ comunque una partita di grande prestigio, importante ma, per fortuna, tra squadre felici di quello che hanno fatto finora. A maggior ragione ci sarà tranquillità e competizione, entrambe le compagini giocheranno a viso aperto e questo favorirà senz’altro lo spettacolo perché credo che ci siamo le condizioni per giocare una partita senza pressioni, sarà senz’altro una festa per il pubblico delle grandi occasioni che ha seguito Altotevere Città di Castello e Sir Safety che daranno vita a uno spettacolo in campo unito a quello sugli spalti che c’è sempre stato negli ultimi anni.

Dal nostro punto di vista ci aspettiamo delle risposte, perché abbiamo ancora la speranza di agganciare la sesta posizione ma anche se sappiamo il valore della Sir. Una buona parte della contesa dipenderà dal rapporto tra battuta e ricezione che ci sarà tra le due squadre: nell’andata è stato a favore nostro ed ha costituito un’importante chiave di volta del match”. Umbri saranno a che gli arbitri, coppia nella vita e sul campo da volley per la prima volta nella loro carriera, Francesco Piersanti ed Ilaria Vagni. Così in campo (Perugia, Pala Evangelisti, ore 18, arbitri Piersanti e Vagni):

SIR SAFETY PERUGIA: Paolucci, Atanasijevic, Vujevic, Petric, Buti, Semenzato, Giovi (L). A disp.: Mitic, Della Lunga, Cupkovic, Barone, Della Corte, Fanuli (2L). All. Kovac.

ALTOTEVERE CITTA’DI CASTELLO PALLAVOLO: Corvetta, Van Walle, Fromm, Massari, Piano, Rossi, Tosi (L). A disp.: Marchiani, Dolfo, Franceschini, Carminati, Sartoretti, Lensi (2L). All. Radici.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*