Cip Umbria, al via la quinta edizione di Uniti nello sport per vincere nella vita

Saranno circa quattrocento gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado dei Comuni di Bastia Umbra e di Magione che prenderanno parte alla quinta edizione di “Uniti nello sport per vincere nella vita”, la manifestazione organizzata dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) dell’Umbria in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, Telethon, Inail e le amministrazioni coinvolte. I ragazzi potranno cimentarsi nell’arrampicata sportiva, nel tiro con l’arco, nella palla a mano in carrozzina, nel tiro a segno con pistola elettronica, bocce, lancio freccette, passeggiate a cavallo e calcio a 5, con un campo completo di recinzione gonfiabile. Due le tappe in programma: il 12 maggio a Bastia Umbra (piazza Mazzini) ed il 22 maggio a Magione (piazza Matteotti). Il programma prevede il ritrovo delle società e delle scuole dalle ore 8,30. Alle 9 è previsto il saluto delle autorità a cui seguiranno le esibizioni sportive, che termineranno intorno alle 12.

L’evento è stato presentato giovedì 7 maggio, presso la sala Giunta del palazzo del Coni Umbria di Perugia, da Francesco Emanuele, presidente Cip Umbria, Filiberto Franchi, assessore allo sport del Comune di Bastia Umbra, Cristina Tufo, assessore agli eventi del Comune di Magione, Paolo Gallina in rappresentanza di Telethon e l’atleta Luca Panichi.

La conferenza stampa è stata aperta da Francesco Emanuele che ha illustrato il programma della manifestazione e sottolineando la collaborazione con Telethon che durante i due giorni sarà presente nelle piazze per promuovere la ricerca. “E’ bello vedere due Comuni – ha detto il presidente del Cip Umbria – che si attivano per iniziative come questa. Che sostengono la ricerca e la promozione dello sport integrato”.

Filiberto Franchi ha esordito ringraziando il Cip per “aver scelto Bastia Umbra tra i due Comuni da coinvolgere nell’iniziativa. Abbiamo 52 società sportive – ha proseguito Franchi – frequentate anche da disabili. Tra di loro c’è Fabrizio Galli che promuove tutti i tipi di sport per disabili all’interno delle nostre associazioni. Per quanto riguarda Telethon siamo onorati di ospitarlo in quanto è una colonna portante nella ricerca”.

Subito dopo Paolo Gallina ha ribadito i fondi che arrivano a Telethon vengono assegnati entro i 120 giorni dal loro arrivo in banca. “Il lavoro che siamo facendo – ha detto Gallina – è rivolto ai 5 milioni di bambini che sono malati”.

L’assessore di Magione, Cristina Tufo, ha dichiarato: “mi sono impegnata molto perché a questo evento non si poteva dire di no. Ringrazio gli sponsor per aver contribuito all’aspetto ludico dell’iniziativa mentre i tecnici del Comune di occuperanno di quello logistico. Manifestazioni come questa trasmettono un messaggio forte e tanto entusiasmo”.

“Queste due giornate sono molto significative – ha concluso Luca Panichi – per vari motivi. Il primo è che le amministrazioni coinvolte hanno attivato un percorso culturale all’interno del sociale. Promuovono l’integrazione tramite lo sport. Sono un importante connubio con la ricerca per migliorarsi ed essere se stessi. Manifestazioni come questa – ha concluso Luca – stimolano le altre realtà del territorio per condividere e promuovere i valori giusti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*