Ciclotour in tandem ‘Pedalando per Gino’ passato anche in Umbria

(umbriajournal.com) – by Avi News ASSISI – È passato anche in Umbria il ciclotour in tandem ‘Pedalando per Gino’. Un percorso in bicicletta per due che ha condotto dieci equipe con atleti minorati della vista assistiti da un compagno normodotato, in 5 tappe e per un totale di 500 chilometri di tragitto, dalla Toscana all’Umbria passando, in particolare, per Città di Castello, Umbertide, Gubbio, Foligno, Bastia Umbra, Assisi, Perugia e Castiglione del Lago. L’evento, patrocinato dal consiglio regionale toscano dell’Unione italiana ciechi, ha così celebrato il centenario della nascita di Gino Bartali, ripercorrendo il tragitto che più volte, durante la seconda guerra mondiale, il campione del ciclismo intraprese dalla Toscana per portare i documenti ai tanti ebrei nascosti nel territorio assisano. “La manifestazione – hanno detto i patrocinatori –, oltre a rievocare le imprese del campione toscano ha rappresentato un’occasione di importanza promozionale e di visibilità per la nostra associazione. Inoltre, tramite l’impegno agonistico dei partecipanti, ha fatto passare un forte messaggio per sottolineare come l’attività fisico-sportiva sia un indispensabile mezzo di educazione e di integrazione”. La giornata di sport e promozione della solidarietà si è conclusa con il rientro in Toscana e la visita al Museo del ciclismo di Gino Bartali a Ponte a Ema, città natale del campione che fra il 1934 e il 1954 si aggiudicò ben tre Giri d’Italia e due tour de France.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*