Ciclismo paralimpico, Narcisi convocata al raduno della nazionale

Jenny Narcisi

PERUGIA – C’è anche Jenny Narcisi dell’Asd Team Matè, calabrese di nascita ma umbra di adozione, tra i 25 atleti che sono stati convocati al raduno di preparazione ai prossimi Mondiali che la Nazionale di Ciclismo Paralimpico terrà a Rovere (Aq) piccola frazione di Rocca di Mezzo nello splendido scenario del Parco Naturale Regionale del Sirente Velino. La zona, già prescelta come sede di allenamento negli ultimi due anni, situata a circa 1400 m sul livello del mare, si presenta luogo ottimale per il suo clima fresco ed asciutto e per i suoi percorsi stradali sicuri e idonei ad un training adatto alle bici ed alle handbikes. Ad aver convocato Jenny è stato il tecnico della nazionale Mario Valentini di Montefalco che l’ha inserita tra i 25 atleti, in ritiro fino al prossimo 22 luglio, che rappresenteranno l’Italia alla rassegna iridata di Nottwil in Svizzera, che andrà in scena dal 25 luglio al 3 agosto.

Narcisi, che ha il pieno sostegno del Cip Umbria del presidente Francesco Emanuele, sta ottenendo dei buoni risultati. Nella prima prova della Coppa del Mondo, disputata lo scorso mese a Maniago (Pn), ha conquistato il secondo posto nella WC2, sfiorando l’oro e cedendo il passo solo alla statunitense Sean Morelli. Dieci giorni fa ha vinto il titolo di campionessa italiana a cronometro e su strada di ciclismo paralimpico (categoria C4) dopo una due giorni di gare disputate a Valsugana in Trentino.

Jenny è nata affetta da macrosomia, una patologia che evidenzia una differenza di volume tra gli arti inferiori ed il blocco meccanico della caviglia, sia in estensione che laterale. Il suo handicap l’ha resa sempre più forte e determinata. Attualmente lavora e vive a Corciano e ha dato vita ad un progetto denominato “In bici per la vita”, realizzato con l’Associazione BiciCuoreDiabete Onlus, dove è testimonial di speranza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*