Ciclismo, Memorial Renato Amantini, vince lo junior Federico Orlandi

Mocaiana di Gubbio (Pg) – Federico Orlandi della Sidermec-F.lli Vitali vince in volata il 46° Gp Mocaiana – Memorial Renato Amantini – Trofeo Acqua & Sapone, gara per la categoria juniores, che è stata organizzata a Mocaiana di Gubbio dalla Gubbio Ciclismo Mocaiana con l’importante collaborazione della Pro Loco Mocaiana e dell’Acqua & Sapone Team Mocaiana. Dopo tutta una serie di attacchi, che hanno movimentato i 120 chilometri in programma, l’epilogo è stato in volata generale, vinta dal corridore di Longiano (Fc), che è al suo primo successo stagionale, che dedica a tutta la squadra. Secondo Rocco Fuggiano della Gulp e terzo Michele Corradini dell’Uc Petrignano, che diventa campione provinciale perugino, mentre il titolo ternano è andato a Gabriele Lancia della Ternana Ciclismo. Da segnalare il quarto posto di Luca Martiri, corridore della Gubbio Ciclismo Mocaiana.

Alla manifestazione sono intervenuti il presidente del Comitato umbro Fci Carlo Roscini e Giuseppa ed Elsa, moglie e figlia di Renato Amantini, scomparso nel settembre del 2013. Per tanti anni Renato ha diretto le formazioni juniores eugubine, cercando di trasmettere ai giovani quei sani principi che hanno guidato tutta la sua vita. Proprio come ringraziamento per l’impegno da lui profuso nel ciclismo giovanile, i dirigenti della Mocaiana, per i quali Renato era anche un amico vero e sincero, hanno omaggiato la famiglia con una targa.

La corsa, a cui hanno partecipato 117 ciclisti, parte subito forte. Al chilometro 13 attacca Lorenzo Gatti della Gubbio Ciclismo Mocaiana, che viene però riassorbito dal gruppo un paio di chilometri dopo. Al chilometro 25 al comando si porta Marco Silenzi dell’Uc Foligno-Porto Sant’Elpidio, sul quale poco dopo rientrano Luca Giovagnoni della Forno Pioppi, Michele Venturi della Spendolini e Gianluca Pirazzi della Coratti. Il drappello va poi rinfoltendosi e alla fine il plotone chiude al chilometro 40. Poco dopo al comando si portano Michele Corradini dell’Uc Petrignano e Fabrizio Galeno della Coratti. Su di loro rientrano Luigi Falanga della Sidermec e Francesco Barra della Zerokappa. La fuga viene annullata dal plotone al chilometro 56. Al chilometro 67 attaccano Luigi Milici della Forno Pioppi, Antonio Candi della Mengoni e Gennaro Minutolo della Postumia 73. Al chilometro 88 su di loro rientrano Michele Lupini dell’Uc Petrignano e Bruno Capodicasa della Fonte Collina. Al chilometro 92 il plotone piomba sui fuggitivi. Seguono poi altri attacchi, tutti prontamente annullati dal gruppo, che si presenta compatto al traguardo per la volata finale.

Ordine d’arrivo: 1) Federico Orlandi (Sidermec-F.lli Vitali) che copre 120 km in 2h50’ alla media di 42,353 km/h, 2) Rocco Fuggiano (Gulp Garofalo Mobili), 3) Michele Corradini (Uc Petrignano), 4) Luca Martiri (Gubbio Ciclismo Mocaiana), 5) Francesco Baldi (Uc  Foligno-Porto Sant’Elpidio), 6) Alessio Santerini (New Project Team), 7) Younes Fatmi (idem), 8) Andrea Tomassini (Spendolini Giammy Team), 9) Gianmarco Rossi (Cycling Team Coratti), 10) Gianni Pugi (New Project Team).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*