Che successo il “Golden Day”

Sport e solidarietà. Due ingredienti che a Montemorcino funzionano sempre ed hanno prodotto risultati positivi anche in occasione del “Golden Day”, manifestazione organizzata domenica 24 maggio dalla scuola calcio rossoblu per trascorrere una mattinata con i”Golden Boys”. La squadra dei ragazzi con disabilità è stata al centro di un evento che ha visto partecipare anche le squadre Piccoli Amici e Allievi della Montemorcino Calcio. Come da programma, i più piccoli hanno aperto le “danze” con un quadrangolare in famiglia, che li ha visti impegnati per quasi un’ora e al termine ricevere una medaglia di partecipazione, consegnata direttamente dall’Assessore allo Sport del Comune di Perugia, Emanuele Prisco. Lo stesso Prisco ha atteso anche l’arrivo dei Golden Boys, per stringergli la mano e mettergli al collo il ricordo di una giornata particolare e volta essenzialmente all’integrazione. “Ho partecipato con piacere – ha ammesso lo stesso Assessore – perchè certe manifestazioni meritano considerazione. Sto apprezzando molto lo sforzo della Montemorcino Calcio, che al di là dell’offerta calcistica, propone queste alternative importanti per le persone che hanno delle disabilità”. Oltre alle istituzioni politiche hanno fatto registrare la loro presenza anche quelle sportive, rappresentate dal Presidente provinciale dello Csen, Giuliano Baiocchi. “Seguo da diverso tempo l’attività di questi ragazzi e con piacere e orgoglio cerco di dare una mano. Complimenti al Presidente della Montemorcino Stefano Bulletti: senza figure con il suo carisma e con la sua dedizione, certe realtà difficilmente esisterebbero”. Bulletti, che da buon “padrone di casa” ha accolto ospiti e famiglie con la consueta cordialità. “E’ una bella giornata e ringrazio tutti quelli che hanno dedicato a noi e soprattutto ai Golden Boys questa mattinata. Crediamo molto nel progetto di calcio integrato e cercheremo di portarlo avanti anche in futuro”. Archiviate le premiazioni, il palcoscenico è stato tutto per i “ragazzi d’oro” che hanno affrontato, con l’ausilio dei tecnici Riccardo Bulletti, Luca Marchetti e Andrea Galteri e David Alunni e sotto la guida di mister Alessandro Bulletti, la formazione Allievi della Montemorcino Calcio. Dopo il 3-3 nei tempi regolamentari, i Golden Boys si sono aggiudicati la vittoria ai calci di rigore. Durante la manifestazione c’è stata occasione anche per apprezzare l’esibizione della “Golden Majorette”, che da Chiusi hanno raggiunto Perugia per portare il loro contributo sul piano artistico e dell’animazione. Il Golden Day è diventato ufficialmente anche il primo giorno da allenatore della Montemorcino, per Mauro Amenta. L’ex calciatore, tra le altre di Perugia, Fiorentina e Roma, dalla prossima stagione sportiva entrerà a far parte dell’organigramma tecnico, con ruoli di responsabilità all’interno del settore giovanile.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*