“Caro” Grifo: quanto mi costi …

Il precampionato del Perugia si sta per concludere. Una preparazione brillante, che ha visto la squadra del neo tecnico Pierpaolo Bisoli imporsi in tutte le gare, subendo una sola rete, peraltro su calcio di rigore. Nonostante ciò, si segnala tra la tifoseria qualche “mormorio”, non certo di ordine tecnico, tattico o legato al mercato. Motivo del malcontento, il prezzo dei biglietti, ritenuto troppo elevato, per partite amichevoli e per l’esordio in Coppa Italia. Un tifoso che avesse voluto seguire il Grifo in tutte le sue uscite, 3 gare in quel di Sarnano, più le 2 casalinghe al Curi, avrebbe affrontato una spesa di 54 euro (prevendita esclusa). La cifra corrisponde ad oltre un terzo del prezzo di un abbonamento di curva nord, che dà diritto all’ingresso per le 21 partite casalinghe. Il fatto ha un po’ sorpreso i tifosi, anche perché la società si era dimostrata molto attenta e sensibile all’argomento, lasciando inalterati i prezzi dei settori curva nord e tribuna e, addirittura, riducendo quelli della gradinata, rispetto all’anno passato. Già in occasione della prima gara della stagione tra le mura amiche contro il Carpi, un gruppo di tifosi organizzati ha espresso il proprio malcontento esponendo uno striscione “13,50€ ?… Poco amichevole!”. Altri, invece, per risparmiare, hanno deciso di assistere ad un solo match di precampionato, o, esclusivamente, alla Coppa Italia. Il rammarico aumenta ancora di più confrontando i prezzi per gare equivalenti di altre compagini di serie B. Un paio di esempi: per l’amichevole Pescara – Sassuolo, allo stadio Adriatico, il costo del biglietto di curva era di 10 €, oppure per la gara di Coppa Italia tra Cagliari e Virtus Entella il prezzo sarà di 7 €. Quindi ottima estate del Grifo, ma “a che prezzi”?

fonte: www.sportperugia.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*