Canottaggio: L’Italia vince la 27^ edizione del Memorial Paolo d’Aloja

DSC_3320_1024x768(UJ.com3.0) PIEDILUCO – Con 96 punti, seguita a 27 dalla Grecia e con 17 dalla Lituania, l’Italia si è aggiudicata per la ventisettesima volta consecutiva il Memorial Paolo d’Aloja. Un punteggio che equivale alla conquista di ben 71 medaglie (27 d’oro, 21 d’argento, 23 di bronzo) e che rispecchia, attualmente, la buona preparazione che si sta sviluppando in questo inizio di stagione. Oggi, quindi, seconda e ultima tornata di finali con regate molto entusiasmanti, come quella dell’ammiraglia azzurra di Luca Parlato (Marina Militare), Marco Di Costanzo, Emanuele Liuzzi (Fiamme Oro), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Matteo Baluganti (SC Pontedera), Pierpaolo Frattini (CC Aniene), Leopoldo Sansone (CRV Italia), Andrea Tranquilli (Fiamme Gialle), Gianluca Barattolo-timoniere (Marina Militare), che si è scontrata sin dalla partenza con la barca russa che caparbiamente non cedeva sul passo agli azzurri, tant’è che fino ai milleottocento metri è sempre stata in leggero vantaggio. Grazie ad un entusiasmante finale di gara, per soli quarantotto centesimi, l’Italia ha vinto la medaglia d’oro e la Russia si è dovuta contentare di uno strettissimo argento. Situazione analoga anche nel quattro di coppia senior maschile, dove la barca di Luca Rambaldi (SC Padova), Domenico Montrone, Matteo Stefanini e Simone Raineri (Fiamme Gialle), al termine di una gara tiratissima fino alla fine, ha avuto la meglio sull’equipaggio svizzero e ha conquistato per soli quarantatre centesimi, la medaglia d’oro, mentre il bronzo è andato alla Lituania.

Per quanto riguarda il quattro senza senior maschile, formato da Vincenzo Capelli (CC Aniene), Mario Paonessa, Sergio Canciani, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), dopo il successo di ieri, anche oggi ha imposto la propria forza sull’avversario russo che alla fine ha subito un distacco di ben 7”18. Al terzo posto, invece, la sorprendente barca egiziana. Nel doppio, nuova conferma per Fossi e Battisti (Fiamme Gialle) che hanno contenuto gli attacchi dei lituani Griskonis e Ritter che ci hanno provato fino alla fine. Il fotofinish per 87 centesimi ha dato la vittoria senza appello alla barca azzurra. Nel doppio pesi leggeri maschile duello entusiasmante tra l’Italia, sempre in testa per più di tre quarti di gara, e la Grecia che sul finale, in un punta a punta al cardiopalmo, è riuscita a superare Andrea Micheletti (Gavirate) e Pietro Ruta (Marina Militare) e a vincere, per soli sessantaquattro centesimi, la medaglia d’oro. Al terzo posto Elia Luini (CC Aniene) e Martino Goretti (Fiamme Oro). Nel quattro senza PL, oro all’equipaggio di Stefano Oppo (SC Firenze), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle), Guido Gravina (RCC Cerea), Giorgio Tuccinardi (Forestale) davanti al secondo equipaggio azzurro formato da Livio La Padula, Armando Dell’Aquila (Fiamme Oro), Francesco Schisano, Vincenzo Serpico (CN Stabia). Nelle donne leggere nuovo successo delle campionesse europee Elisabetta Sancassani e Laura Milani (Fiamme Gialle) che, ancora più convinte delle proprie potenzialità, sono state in grado, dopo una partenza lenta, di prendere il comando della gara e chiudere al primo posto come ieri. Sul traguardo seconda la Svezia e terza la barca azzurra di Giulia Pollini (CC Cernobbio) e Denise Zacco (SS Murcarolo). Nel due senza senior femminile vittoria per la Russia che si è aggiudicata anche l’argento con il secondo equipaggio in gara. Bronzo per l’Italia con Beatrice Arcangiolini (SC Firenze) e Gaia Marzari (SC Lario) che hanno confermato la terza posizione di ieri.

I RISULTATI UOMINI
SENIOR – OTTO FUORISCALMO: 1. Italia (Luca Parlato, Marco Di Costanzo, Emanuele Liuzzi, Fabio Infimo, Matteo Baluganti, Pierpaolo Frattini, Leopoldo Sansone, Andrea Tranquilli, Gianluca Barattolo-timoniere) 06.10.77, 2. Russia 06.11.25, 3. Lorenzo Tedesco, Alin Petru Zaharia, Matteo Gragnaniello, Paolo Ghidini, Francesco Schisano, Vincenzo Serpico, Jiri Vlcek, Matteo Pinca, Enrico D’Aniello-timoniere) 06.20.19, 4. Italia (Fabio Vigliarolo, Mario Cuomo, Marco Chiodelli Palazzoli, Matteo Borsini, Federico Duchich, Pietro Zileri Dal Verme,Roberto Bianco, Alessandro Mansutti, Andrea Kiraz-timoniere) 06.06.07. QUATTRO DI COPPIA: 1. Italia (Luca Rambaldi, Domenico Montrone, Matteo Stefanini, Simone Raineri) 06.31.05, 2. Svizzera (David Aregger, Augustin Maillefer, Nico Stahlberg, Bernabé Delarze) 06.31.48, 3. Lituania (Mindaugas Griskonis, Domynikas Jancionis, Rolandas Mascinskas, Salius Ritter) 06.36.17, 5. Italia (Tommaso Sacchini, Francesco Rigon, Simone Molteni, Matteo Mulas) 06.44.29. DUE SENZA: 1. Serbia (Nenad Bedik e Nikola Stojic) 07.12.04, 2. Italia (Giuseppe De Vita, Andrea Palmisano) 07.15.52, 3. Italia (Andrea Caianiello, Fabrizio Gabriele) 07.18.75 QUATTRO SENZA: 1. Italia (Vincenzo Capelli, Mario Paonessa, Sergio Canciani, Giuseppe Vicino) 06.33.80, Russia (Ivan Balandin, Nikolay Balandin, Aleksander Kulesh, Anton Zarutsky) 06.40.98, 3. Egitto (Mostafa Ryad, Sahem Sald Abdou AbdelBaky, Zahran Mahmoud Ibrahlm AbdouElmagd, Kamal AbdelMonem) 06.44.38, 5. Italia (Alessandro Addabbo, Corrado Verità, Manuel Igneri, Massimiliano Rocchi) 06.53.02. DOPPIO: 1. Italia (Francesco Fossi, Romano Battisti) 06.48.03, 2. Lituania (Mindaugas Griskonis, Saulius Ritter) 06.48.90, 3. Svizzera (Simon Schürch, Mario Gyr) 06.54.94, 6. Italia (Simone Venier, Luca Agamennoni) 07.16.75. SINGOLO: 1. Lituania (Mindaugas Griskonis) 07.52.16, 2. Italia (Francesco Cardaioli) 07.56.15, 3. Grecia (Dionysios Angelopoulos) 07.58.60

PESI LEGGERI – SINGOLO: 1. Grecia (Spyridon Giannaros) 08.34.08, 2. Svizzera (Jol Schürch) 08.50.77, 3. Egitto (Omar Emera ElSobhy Mohamed) 08.59.53. DUE SENZA: 1. Grecia (Georgios Konsolas, Nikolaos Afentoulis) 07.41.93, 2. Italia (Luca De Maria, Catello Amarante) 07.42.51, 3. Italia (Marcello Nicoletti, Corrado Regalbuto) 08.01.93, 5. Italia (Giorgio Dal Pra’, Luca Di Francesco) 08.12.60. DOPPIO: 1. Grecia (Eleftherios Konsolas, Panagiotis Magdanis) 07.08.56, 2. Italia (Andrea Micheletti, Pietro Ruta) 07.09.20, 3. Italia (Elia Luini, Martino Goretti) 07.12.74, 6. Italia (Edoardo Buoli, Stefano Ciccarelli) 07.28.62. QUATTRO SENZA: 1. Italia (Stefano Oppo, Paolo Di Girolamo, Guido Gravina, Giorgio Tuccinardi) 06.35.08, 2. Italia (Livio La Padula, Armando Dell’Aquila, Francesco Schisano, Vincenzo Serpico) 06.40.49, 3. Russia (Mikhail Belikov, Aleksander Chaukhin, Evgeny Sinitsyn, Urii Pshenichnikov) 06.46.86, 5. Italia (Valerio Schisano, Giancarlo Caiazzo David Corti, Edoardo Bianca) 06.55.03

JUNIOR – SINGOLO: 1. Italia (Antonio Vicino) 08.27.20, 2. Grecia (Michail Kouskouridas) 08.45.08, 3. Italia (Lorenzo Fontana) 08.46.60, 5. Italia (Giuseppe D’Alterio) 10.18.63. DOPPIO: 1. Italia (Stefano Morganti, Andrea Crippa) 07.42.58, 2. Italia (Mirko Cardella, Emanuele Fiume) 07.43.47, 3. Italia (Andrea Guanziroli, Riccardo Coan) 07.44.40, 4. (Alberto Dini, Andrea Colombo) 07.44.50, 5. Italia (Marco Ossola, Giacomo Broglio) 07.50.96, 6. Italia (Michele Mazzarini, Gianmarco Guadalupi) 07.59.32. DUE SENZA: 1. Italia (Giovanni Abagnale, Lorenzo Pietra Caprina) 07.35.99, 2. Italia (Luca Lovisolo, Alberto Di Seyssel) 07.40.50, 3. Grecia (Georgios Papasakelariou, Ioannis Zisis) 07.43.46, 4. Italia (Leonardo Pietra Caprina, Neri Muccini) 07.43.83, 5. Italia (Jacopo Mancini, Alessandro Piffaretti) 07.46.37, 6. Italia (Simone Tettamanti, Davide Gerosa) 08.06.81

I RISULTATI DONNE
SENIOR – DUE SENZA: Nulla da fare oggi per Gigliobianco e Paccagnela che, dopo la vittoria di ieri, non sono mai riuscite a entrare in gara. Vittoria, quindi, per la Russia che, dopo aver cambiato le formazioni, si è aggiudicata anche la piazza d’onore con il secondo equipaggio in gara. Bronzo per l’Italia con Arcangiolini e Marzari che hanno confermato la terza posizione di ieri. 1. Russia (Anastasia Karabelshikova, Alexanda Fedorova) 08.18.28, 2. Russia (Mayya Dimitrieva, Alevtina Savkina) 08.26.38, 3. Italia (Beatrice Arcangiolini, Gaia Marzari) 08.28.58, 6. Italia (Selene Gigliobianco, Veronica Paccagnella) 08.42.00. DOPPIO: 1. Lituania (Milda Valciukaite, Donata Vistartaite) 07.53.72, 2. Italia (Sara Magnaghi, Gaia Palma) 07.59.63, 3. Italia (Giada Colombo, Alessandra Patelli) 08.06.56. SINGOLO: 1. Svezia (Frida Svensson) 08.49.55, 2. Grecia (Aikaterini Nikolaidou) 08,52.23. 5.Norvegia (Fiskerstrand Gjoetz Tale) 08.55.39

PESI LEGGERI SINGOLO: 1. Italia (Enrica Marasca) 09.22.15, 2. Italia (Eleonora Trivella) 09.23.98, 3. Croazia (Rebeka Babic) 09.45.82. DOPPIO: 1. Italia (Elisabetta Sancassani, Laura Milani) 08.01.18, 2. Svezia (Cecilia Lilja, Emma Fredh) 08.07.80, 3. Italia (Giulia Pollini, Denise Zacco) 08.19.97, 5. Italia (Francesca Contini, Alessandra Derme) 08.40.01

JUNIOR DOPPIO: 1. Italia (Stefania Gobbi, Arianna Mazzoni) 07.59.55, 2. Italia (Bianca Laura Pelloni, Claudia De Stefani) 08.04.49, 3. Italia (Elisa Mapelli, Ludovica Serafini) 08.07.81, 4. Italia (Chiara Ondoli, Paola Piazzolla) 08.14.92. DUE SENZA: 1. Italia (Ilaria Broggini, Veronica Calabrese) 07.43.49, 2. Italia (Serena Lo Bue, Federica Cesarini ) 07.46.93, 3. Italia (Silvia Terrazzi, Sandra Celoni) 07.48.79, 4. Italia (Giulia Campioni, Lucrezia Fossi) 07.51.72, 5. Italia (Sara Barderi, Giorgia Lonzar) 08.18.11.
SINGOLO: 1. Italia (Valentina Rodini) 08.16.86, 2. Svezia (Lovisa Claesson) 08.20.70, 3. Grecia (Athina Maria Angelopoulou) 08.21.55, 4. Italia (Federica Pala) 08.23.53, 5. Tunisia (Nour Elhouda Attaieb) 08.43.73, 6. Tunisia2 (Linda Ftaimia) 08.46.05

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*