Calcio, serie B, il derby Ternana-Perugia allo stadio Liberati finisce 1-1

Sfuma il ritorno alla vittoria nel derby per la Ternana che si vede raggiungere dal Perugia in pieno recupero sull’1-1

Calcio, serie B, termina 1-1 il posticipo tra Perugia e Avellino

Calcio, serie B, il derby Ternana-Perugia allo stadio Liberati finisce 1-1

da Alessandro Laureti
TERNI – Sfuma il ritorno alla vittoria nel derby per la Ternana che si vede raggiungere dal Perugia in pieno recupero sull’1-1. Finisce in parità il primo derby della stagione disputato davanti ad una splendida cornice di pubblico. Oltre 9 mila tifosi della Ternana hanno riempito il Liberati. Nessuno, come preannunciato, invece in curva Ovest il settore riservato ai tifosi ospiti.

Primo tempo di chiara marca rossoverde. Pochesci sorprende Breda piazzando sulla linea degli attaccanti Tiscione e Carretta ai lati di Montalto. Mossa che obbliga Zanon e Del Prete a restare bloccati e garantisce alla Ternana quello spazio di manovra che la porta ad essere padrona del campo. Il Perugia soffre sugli esterni ma anche a centrocampo dove Colombatto non riesce mai ad innescare i tre davanti. Bonaiuto è marcato a uomo da Paolucci mentre Han e Di Carmine girano sempre a largo dall’area di rigore rossoverde. Così la Ternana ha campo e spazio per giocare e rendersi pericoloso.

Lo fa prima con una punizione di Tiscione respinta in angolo da Rosati, poi con Montalto che manca di poco l’impatto con la palla. Lo rifà infine con il solito Tiscione quando di testa cerca la sponda per un compagno e invece, trova il braccio di Del Prete. Per Aureliano è rigore e dagli undici metri Montalto non sbaglia.

Con la Ternana avanti il Perugia è costretto a cambiare e Breda non si fa cogliere impreparato. Lascia nello spogliatoio uno spento Bonaiuto e si affida a Cerri che da subito inizia a fare sportellate in avanti. La Ternana forte del vantaggio cerca di gestire il punteggio coprendosi. Pochesci rinuncia a Tiscione e getta nella mischia Vitiello passando alla difesa a 4. Mossa che abbassa il baricentro della squadra e consente il Perugia di guadagnare campo. Nonostante questo nessuna delle due squadre si fa pericolosa.

La squadra di Breda macina gioco, i rossoverdi che nel frattempo rinunciano anche a Montalto per un centrocampista in più come Angiulli si chiudono a difesa della propria porta nella speranza di far male di rimessa. E da una ripartenza arriva il secondo giallo a Volta che costringe il Perugia all’inferiorità numerica negli ultimi minuti di partita. Nonostante questo il cuore del Grifo è grande. Al 46’ Vitiello interviene in maniera scomposta su biancorosso in area di rigore. Per Aureliano non c’è storia: è rigore. Penalty che Di Carmine non sbaglia.

Non penso che i cambi abbiamo inciso sull’esito della partita. È stato deciso da ben altro. Mi riferisco a una serie di episodi che non vedo l’ora di tornare a casa per vederli bene. Oggi c’era una sola squadra che meritava di vincere”: le parole di uno scocciato Stefano Ranucci, presidente della Ternana a fine partita.

“I derby non vanno persi  ha dichiarato in sala stampa Roberto Breda che con la Ternana ne ha persi due – E’ stata una vigilia complicata perchè Del Monaco e Pajac avevano la febbre. La nostra manovra è stata molto più farraginosa del solito, la partita è stata brutta anche per le condizioni del campo. Quando vai sotto è dura ma l’atteggiamento è stato quello giusto”.

Ternana Unicusano (3-3-1-3): Plizzari; Valjent, Gasparetto, Signorini; Varone, Paolucci, Defendi; Tremolada; Tiscione (28′ st Vitiello), Montalto (37′ st Angiulli), Carretta. In panchina: Bleve, Ferretti, Marino, Favalli, L.Zanon, Bombagi, Bordin, Capitani, Candellone, Finotto. Allenatore: Pochesci.

Perugia (4-3-1-2): Rosati; Belmonte, Volta, D. Zanon, Del Prete (17′ st Pajac); Brighi (37′ st Terrani), Colombatto, Bandinelli; Bonaiuto (1′ st Cerri); Han, Di Carmine. In panchina: Nocchi, Santopadre, Monaco, Casale, Bianco, Emmanuello, Falco, Mustacchio. Allenatore: Breda.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Assistenti: Mauro Galetto (Rovigo), Pietro Dei Giudici (Latina)

IV Ufficiale: Marco D’Ascanio (Ancona)

Marcatori: 36′ pt Montalto (T.U.), 45′+2 st Di Carmine (P.)

Angoli: 7/2

Ammoniti: Montalto, Signorini, Carretta e Paolucci (T.U.), Volta (P.)

Espulsi: Volta (P.)

Recuperi: 1/5

Recuperi: 1/5

Spettatori: 9.069 (2.001 abbonati)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*