Calcio, Pisa-Gubbio, 1-0. Decide un rigore, segna… Arma

Gubbio

GUBBIOcalcioby gubbiofans.it
Pisa contro Gubbio. Il tecnico Roselli schiera il modulo 4-4-1-1 ma a sorpresa va di nuovo in panchina Caccavallo: gioca Belfasti sulla sinistra a centrocampo, in attacco Schetter è a supporto di Luparini. Mentre l’allenatore dei nerazzurri Cozza opta per il consueto schieramento 4-3-3. Pronti e via. Si inizia con una percussione centrale di Schetter al 4′ che supera Rozzio e Goldaniga in velocità: la sua conclusione a rete termina di poco a lato. Più tardi colpo di testa insidioso di Napoli che spedisce la sfera di poco a lato, sugli sviluppi di una punizione di Cia. Al 21′ ancora Pisa in avanti con Parfait che pennella una palla in area, ma Radi è lesto e reattivo ad anticipare Arma che era pronto a scoccare il tiro vincente. Al 25′ ci prova Radi direttamente su punizione, ma la palla non centra lo specchio della porta. Al 28′ ecco il rigore per il Pisa per un corpo a corpo in area ospite tra Malaccari e Cia: proteste veementi degli eugubini per la decisione arbitrale; Arma è freddo dal dischetto, la palla va da una parte e portiere dall’altra.

La decisione del rigore concesso ai pisani scatena delle proteste dei rossoblù anche dopo la realizzazione del penalty. E al 35′ ci prova invece Radi con un cross tagliato in area locale, Provedel riesce in extremis ad anticipare Luparini che si trovava in agguato. Al 43′ Sabato serve in area Cia che spara di sinistro a rete un tiro molto insidioso, miracolo di Pisseri che in volo riesce a salvarsi in angolo. Si va alla ripresa. Esce Belfasti, subentra Falzerano. Al 50′ Schetter serve in area Luparini che si gira e calcia prontamente a rete, ma il suo tiro viene rimpallato dalla difesa nerazzurra. Al 65′ Cia serve in profondità Mannini che si porta fino in area ospite ma non trova il bersaglio: palla che va a lato. Al 66′ viene espulso Radi per un intervento scorretto a mano alzata nei confronti di Mannini che è lanciato a rete (fallo da ultimo uomo).

Al 72′ Parfait serve in area Napoli che calcia in porta sul primo palo, Pisseri in tuffo si salva in angolo. Al 74′ ci prova Cia dal limite con un tiro che termina di poco a lato. Al 79′ ancora Cia pericoloso da fuori area, questa volta Pisseri c’è e para a terra. All’ 81′ occasione per il Gubbio con Falzerano che pennella in area una palla che sorprende la difesa pisana, ma Schetter per un soffio manca il tap in vincente. Risponde all’ 83′ Napoli con un tiro dal limite con la palla che sorvola di poco sopra la traversa. All’ 85′ percussione di Giallombardo che crossa in area, Malaccari incorna a rete, palla a lato. Viene espulso anche il tecnico dei pisani Cozza all’ 89′. Dopo il fischio finale i calciatori del Gubbio accerchiano l’arbitro con veementi proteste e viene espulso Malaccari. Il Pisa batte così il Gubbio per 1-0. Arriva la terza sconfitta consecutiva.

Tabellino: Pisa – Gubbio (1-0):
Pisa (4-3-3): Provedel; Pellegrini, Rozzio, Goldaniga, Sabato (77′ Kosnic); Parfait, Mingazzini (30′ Sampietro), Cia; Mannini, Arma, Napoli (84′ Forte). (A disp.: Pugliesi, Caputo, Bollino, Giovinco). All. Cozza.
Gubbio (4-4-1-1): Pisseri; Bartolucci, Ferrari, Radi, Giallombardo; Malaccari, Addae, Boisfer (71′ Giuliacci), Belfasti (46′ Falzerano); Schetter; Luparini (67′ Tartaglia). (A disp.: Gozzi, Sarr, Baccolo, Caccavallo). All. Roselli.
Rete: 28′ Arma (P) rigore.
Arbitro: Formato di Benevento (Pagnotta di Nocera Inferiore e Della Vecchia di Avellino). Espulsi: 66′ Radi (G); 89′ allenatore Cozza (P); 93′ Malaccari (G). Ammoniti: Rozzio, Pellegrini e Mannini (P); Giallombardo, Addae e Ferrari (G). Spettatori: 3900 circa (di cui una quindicina di Gubbio).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*