Calcio, Il Cesena ha battuto il Perugia 2-1

Una partita che si è decisa nel finale, pochi secondi prima del 90'

Calcio, Ternana-Pisa, a decidere un gol su calcio di rigore di Avenatti 1-0
calcio

Calcio, Il Cesena ha battuto il Perugia 2-1

Finisce 2-1 la sfida tra Cesena e Perugia. Il Cesena ha battuto il Grifo in una partita che si è decisa nel finale, pochi secondi prima del 90′, quando Renzetti ha messo un pallone che Ciano, di testa, ha trasformato nella rete della vittoria.

Il ritorno del tecnico del Perugia Bisoli a Cesena, salutato dallo striscione ”Bentornato a casa mister”, sembrava dolce sino al 33′ del secondo tempo, con la squadra in vantaggio, grazie alla testa di Ardemagni su cross di Del Prete, e in controllo nonostante fosse rimasto in dieci dal 40′ del primo tempo per l’espulsione di Prcic per somma di ammonizioni.

Al 33′ della ripresa, però, il Cesena ha pareggiato quando Renzetti ha messo in mezzo un pallone che Falco ha lanciato in rete, per il suo primo gol in Romagna. Un gol che ha innescato l’assedio degli ultimi minuti, risolto da Ciano allo scadere.

CESENA-PERUGIA 2-1 (0-0)

CESENA (4-2-3-1): A. Gomis; Perico (13’st Garritano), Lucchini, Magnusson, Renzetti; Kessie, Cascione; Ciano, Sensi (37’st Kone), Ragusa (13’st Falco); Djuric. A disp.: Agliardi, Valzania, Falasco, Capelli, Rosseti, Fontanesi. All.: Massimo Drago.

PERUGIA (3-5-2): Rosati; Belmonte, Volta, Rossi; Del Prete (37’st Milos), Rizzo, Prcic, Zebli (9’st Della Rocca), Spinazzola; Aguirre (27’st Molina), Ardemagni. A disp.: Zima, Alhassan, Mancini, Taddei, Zapata, Bianchi. All.: Pierpaolo Bisoli.

ARBITRO: Candussio di Cervignano del Friuli (Assistenti: Di Iorio di Verbania – Del Giudici di Latina)

MARCATORI: 9’st Ardemagni (P), 34’st Falco (C), 44’st Ciano (C).

NOTE – Ammoniti: 2’pt Del Prete (P), 12’pt Prcic (P), 24’pt Volta (P), Perico (C), 32’st Rossi (P), 35’st Sensi (C), 47’st Garritano (C). Espulsi: 42’pt Prcic (P) per doppia ammonizione. Recupero: 1’pt; 3’st.

Calcio

Ecco le dichiarazioni di Bisoli ai microfoni di Paolo Tardio per Umbria Radio, al termine di Cesena – Perugia

“Oggi la squadra ha giocato veramente da squadra. Abbiamo preso due ammonizioni nei primi 5 minuti e è chiaro che i giocatori sono stati un po’ frenati, ma noi, nonostante al 41’ sia stato espulso Prcic, non ha fatto grandi parate, se non negli ultimi minuti hanno fatto questi gol di cui il secondo in contropiede, perché la squadra aveva voglia di vincere, avendo la possibilità di andare sul 2-0 con Molina r Spinazzola.

Io dico che questa squadra ha trovato la strada giusta ed a maggio sarà tra le prime 8, perché sono convinto che oggi abbiamo disputato una grande partita su un campo difficile. Non sembravamo noi in 10 e son contento da questo punto di vista.

Fino al gol di Falco, Rosati non ha fatto grandi parate: c’è stato questo rimpallo e lui è stato bravo a trovare questa palla, passata in mezzo a 5-6 gambe. La partita si era incanalata sul pareggio, però poi quando perdi la palla in zona alta loro ripartono in contropiede e trovano il gol del vantaggio ad un minuto dalla fine. Mi dispiace perché non vorrei che perdessero la fiducia. Io però ho detto loro: “Giocate così e alla fine vedrete che sarete in una grande posizione di classifica”, perché oggi hanno giocato veramente in superiorità, nonostante fossimo in inferiorità numerico. Sull’1-0 abbiamo avuto la grande occasione per andare sul 2-0 e lì sarebbe stata una gara chiusa. Dispiace quando sprechi così tanto, perché non porti a casa nulla. Ho visto che anche le altre non hanno fatto bene, ma sono convinto che dopo questa gara, faremo un grande filotto di partite.

Del Prete anche ieri non si poteva allenare, è stato eroico. Ha un problema al dito, ma ad un quarto d’ora dalla fine ha chiesto il cambio perché era finito l’effetto dell’anestetico. Aguirre l’ho visto affaticato, Ardemagni ha fatto una grande partita. Oggi abbiamo giocato a viso aperto in 10, proseguiamo così. C’è rammarico in bocca, mi dispiace per la mia società, per i miei ragazzi, per i miei tifosi.

Arbitro? Non commento: starà a lui rivedere quello che ha sbagliato, ma sicuramente non puoi buttare fuori un giocatore dopo 2 ammonizione, di cui una sicuramente non c’era.

Trapani? Gara assolutamente da vincere. Cosmi ritornerà nel suo stadio, come oggi è successo a me. Dovremmo vincere, cominciare a macinare, come abbiamo fatto alla fine del girone di andata. Sono molto tranquillo, e dico ai miei tifosi e alla squadra di stare tranquillo, perché ne usciremo a testa alta.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*