Calcio, Ferro di Cavallo subisce la prima sconfitta, con il Colombella finisce 3 a 2

Pare ingiusto, seppur in Seconda Categoria, avere degli arbitraggi non idonei al giuoco del Calcio

Calcio, Ferro di Cavallo subisce la prima sconfitta, con il Colombella finisce 3 a 2

Calcio, Ferro di Cavallo subisce la prima sconfitta, con il Colombella finisce 3 a 2

Da Stefano Giommini
E’ l’Arbitro il 12° uomo in Campo: IL FERRO DI CAVALLO SUBISCE LA PRIMA SCONFITTA, con il Colombella finisce 3 a 2. LA domanda nasce spontanea: ognuno ha quel che si merita? Pare ingiusto, seppur in Seconda Categoria, avere degli arbitraggi non idonei al gioco del Calcio, il nostro Italiano che è il più bello al Mondo…ma se un solo Uomo determina l’andamento di uno o più incontri, beh allora parliamone!

Abbiamo voluto iniziare con tono “polemico questo articolo, non per criticare le persone ma tutto il sistema, quello che considera i Campionati minori delle “scampagnate” domenicali, ma che pretende le stesse condizioni di altri, fornendo prestazioni senz’altro non adeguate, forse manca la Formazione o chissà…!.

C’ha comunque messo molto del suo, la squadra di Mister Pisinicca, in trasferta contro il Colombella, struttura abbordabile sulla carta, ma tosta in campo, che ha avuto il pregio di infliggere la prima sconfitta del Campionato del nuovo Ferro di Cavallo!

Andiamo per gradi: inizio gara equilibrata, anche se gli ospiti hanno senz’altro creato di più dei padroni di casa ma con “zero” risultati, grazie alle solite giocate di alcuni suoi elementi basilari, come Battù che in almeno tre occasioni ha scaldato i guanti del portiere Merli. Pelliccia può recriminare su un rasoterra poco potente che poteva impensierire l’estremo difensore del Colombella, e poi Sebastiani che in piena area di rigore sfiora la traversa di Merli.

Ma c’è anche il Colombella nel primo tempo: Mochetti è il più pericoloso, al 37” su calcio di punizione mette poco sopra la traversa di Salciarini e solo due minuti più tardi con un potente destro da fuori area, sfiora il palo della porta del Ferro di Cavallo.

Ragnacci per il Colombella, prova la mira per il secondo tempo. Inizio di ripresa subito in avanti per la squadra di casa: in quattro minuti due occasioni prima di Mochetti che impegna Salciarini e poi di Cenci che su punizione sfiora ancora la porta degli avversari. Ma proprio nel momento migliore della squadra di Mister Ciampica, arriva al 6” il vantaggio degli ospiti con Obinna che sul filo del fuori gioco, effettua un dolce pallonetto e sigla l’1 a 0. C’è poco tempo per esultare, al 9” viene concesso un dubbio calcio di rigore al Colombella e dal dischetto non sbaglia Ragnacci.

Arriva la svolta della partita: Salciarini, dopo il rigore rilancia il pallone verso centro campo, colpendo l’arbitro Aloi di Gubbio, che pensando alla volontarietà (ma pare assurdo!) tira fuori il cartellino rosso diretto, espulsione e Ferro di Cavallo in 10.

La partita comincia ad innervosirsi ed il direttore di gara non sembra averla sotto controllo e dopo solo 5 minuti va in vantaggio il Colombella ancora con Ragnacci che su calcio d’angolo insesistente approfitta della parabola del compagna e di testa insacca sulla porta dell’incolpevole Iazzolino (subentrato a Loviselli).

Sul 2 a 1 sembra ormai chiusa la partita. La determinazione trasmessa dai tecnici del FDC ai ragazzi in campo è tale da far lottare su ogni palla ed al 34” dopo una serie di rimpalli, la palla si insacca per il meritato pareggio 2 a 2.

Come diceva Boskov, la partita termina quando l’arbitro fischia; Mariotti sembra al solito Capitano trascinatore e cerca il colpo del ko al 41”, ma solo davanti al portiere manda il pallone sopra la traversa.

Succede il surreale: fallo evidente su Sebastiani che l’arbitro non considera e fa proseguire con il giocatore dolorante a terra, ma pensa bene a darne un’altra di punizione al Colombella facendo attendere 3 minuti prima di farlo battere per verificare le condizioni del numero 5 del FDC. Ormai a tempo più che scaduto ma si batte il calcio di punizione a Mochetti, siamo al limite aria, barriera affollata del Ferro di Cavallo, la perfezione del tiro dell’attaccante di casa, fa gioire i spettatori al seguito della squadra di casa. Triplice fischio ed il Colombella, meritatamente, ma con un aiutino batte il Ferro di Cavallo, nell’anticipo della 5° giornata.

Ora i ragazzi di Pisinicca, devono tornare con i piedi per terra:” tutto da rifare” esordisce il tecnico, “oggi è stata una partita da dimenticare, anche se devo dire che i ragazzi hanno lottato fino alla fine. In settimana faremo tutte le opportune considerazioni” chiude deluso il Tecnico degli ospiti.

Di tutt’altro umore Carlo Ciampica del Colombella: ”avevamo preparato bene questa partita, sapendo della forza dei nostri avversari ed anche con un po’ di fortuna, ci siamo portati a casa questa vittoria, voluta fortemente”.

COLOMBELLA-FERRO DI CAVALLO

FORMAZIONI

COLOMBELLA: Merli,Guasticchi,Gori,Papparelli,Ricciarelli,Ragni,Cenci,Meniconi,Mocchetti,Ragnacci,Nardi,Mainolfi,Diarena,Biagini,Moscatelli,Guasticchi,Marchesi,Passeri ALL: Carlo Ciampica

FERRO DI CAVALLO: Salciarini,Lilli,Gaggioli,Varfaj,Sebastiani,Pinti,Lovisielli,Mariotti,Obinna,Pelliccia,Battu,Iazzolino,Broglia,Beligni,Moriconi,Giacchetti,Toderi,Olivaro, ALL: Luca Pisinicca

Ammonizioni:13’’Gaggioli,19’’Obinna,39’’Marchesi,48’’Ragni

ESPULZIONI:9’’Salciarini

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*