Calcio, Cerri ha fatto 13, il Grifo aggancia il quarto posto

Calcio, Cerri ha fatto 13, il Grifo aggancia il quarto posto

Dopo un primo tempo spezzettato e sofferto, nella ripresa Diamanti ispira e il bomber realizza la rete che stende anche la Cremonese (1-0) e proietta il Perugia tra le big della B. Prova di sostanza sotto la pioggia, al trio delle meraviglie basta il suo quarto d’ora per risolvere la pratica

di Antonello Ferroni
Soffrendo, ma non poteva essere altrimenti. A volte patendo anche un po’ troppo rospetto al valore degli avversari e alle aspettative della vigilia, ma alla fine la sostanza è che il Perugia regola anche la Cremonese grazie ad un gol del solito Cerri – cui nemmeno la pausa in nazionale ha provocato problemi -, ispirato da un Diamanti sopraffino, ottiene la sesta vittoria in otto partite e l’ottavo risultato utile consecutivo, agganciando il quarto posto in coabitazione con Parma, Cittadella e Bari, la zona nobile dei playoff ad un tiro di schioppo dalla promozione diretta.

PRIMO TEMPO IN SOFFERENZA

Sotto una pioggerella fastidiosa e continua sono confermate le indiscrezioni della vigilia: Perugia con Diamanti dietro Di Carmine e Buonaiuto a centrocampo, dall’altra parte Tesser in emergenza si affida alla solita difesa a quattro ma schierando due trequartisti ma in realtà infoltendo il centrocampo in una partita impostata – come previsto – all’insegna della difesa ad oltranza. E l’atteggiamento della Cremonese, piuttosto arcigna e fallosa sin da subito, trova un involontario alleato nell’arbitro Pinzani, che davvero – sotto gli occhi del designatore Nicchi in tribuna – si impegna per fischiare tutto il fischiabile e anche di più, spezzettando il gioco e riducendo il primo tempo a pochi minuti di gioco effettivo. Se poi ci metti il fatto che il Perugia di giornata è molto lezioso nei suoi riferimenti offensivi e manca molto evidentemente della fisicità di un Cerri, ecco che un tempo se ne è andato quasi senza colpo ferire.

Nel taccuino entrano solo una gran palla filtrante di Diamanti – che si muove ancora una volta in posizione molto arretrata lasciando Di Carmine sin troppo solo soletto – al 5’ per Pajac che non ci arriva di un soffio e si stira nel tentativo (al suo posto tocca al giovane Germoni e nel cambio il Perugia ci perde, se non altro perché il tipo di partita richiede molta spinta e intensità); una bella punizione liftata di Diamanti nell’angolino (39’), sulla quale Ujkani si allunga e respinge; un contatto sospetto tra il portiere grigiorosso e Di Carmine (40’) e un colpo di testa di Buonaiuto (41’) su cross di Germoni che è ancora preda di Ujkani. Tutto qui, perché il Perugia fa una gran fatica a guadagnare metri e dare continuità alla manovra, con la Cremo che costringe i grifoni ad avanzare per metri come nel Rugby.

RIPRESA, ASSALTO E APOTEOSI

La ripresa inizia come era finita, ovvero con il Perugia in pressing. Già al 3’ Diamanti in slalom per poco non provoca l’autorete di Canini. Sulla battuta del corner c’è il lungo perfetto ancora dello stesso Diamanti per la testa da ottima posizione di Del Prete, che finisce però sull’esterno della rete. L’ex azzurro suona la carica e nella bolgia del ‘Curi’ Breda fa la mossa. E’ l’11’ quando scocca l’ora di Cerri per un fumoso Buonaiuto, per la prima volta il tecnico trevigiano schiera tutte e tre insieme le stelle del suo attacco. E il bello è che funziona, al punto – come per incanto – da sbloccare il risultato. E’ il 24’: punizione dalla sinistra di Diamanti che è un inno alla perfezione, solo millimetricamente arretrata per permettere la torsione e l’incornata implacabile di Cerri, che incorna, supera Ujkani e sale a quota 13 marcature in campionato.

L’esperimento è riuscito e Breda, conscio delle difficoltà del match e della necessità di mettere un cursore per fare legna a centrocampo, lo interrompe subito. Sono passati appena 15’ dall’ingresso di Cerri, entra Bandinelli (che solo giovedì ha compiuto 23 anni), esce Diamanti tra gli applausi scroscianti del ‘Curi’. Proprio mentre Tesser si gioca il tutto per tutto infoltendo l’attacco con il perugino Scappini per Cinelli e passando al 4-2-3-1.

Il Perugia arretra forse un po’ troppo il baricentro affidandosi alla sua ormai collaudata solidità e soffre. Mettendo insieme una nuova occasione al 31’ (corner di Gustafson, sponda di Mustacchio e Del Prete a botta sicura gira di testa sul fondo), provando un piccolo brivido al 38’, quando viene annullato il gol di Arini in mischia per netto fuorigioco, e al 42’ quando Leali deve impegnarsi a fermare una debole girata di Scamacca. La rimonta non si ferma: agganciato il quarto posto.

IL TABELLINO

Perugia-Cremonese 1-0

Perugia (3-5-1-1): Leali 6; Volta 6,5, Del Prete 6,5, Magnani 6,5; Mustacchio 6,5, Gustafson 6,5, Bianco 7, Buonaiuto 5,5 (11’ st Cerri 7), Pajac sv (12’ Germoni 6,5); Diamanti 7 (25’ st Bandinelli 6); Di Carmine 6,5. A disp. Nocchi, Santopadre, Dellafiore, Belmonte, Zanon, Kouan, Bandinelli, Colombatto, Terrani. All. Breda 7

Cremonese (4-3-2-1): Ujkani 6; Cinaglia 6, Canini 5,5, Marconi 6, Garcia Tena 5,5; Arini 6, Pesce 5,5, Cinelli 5,5 (29’ st Scappini sv); Castrovilli 5,5 (18’ st Cavion 6), Perrulli 5,5 (10’ st Scamacca 6); Brighenti 6. A disp. Bignami, D’Avino, Putzolu, Ravaglia, Sbrissa, Camara, Gomez. All. Tesser 6

Arbitro: Pinzani di Empoli 5,5 (Capaldo-Scarpa, IV uomo D’Apice)

Marcatori: 24’ st Cerri

Note – 2.488 paganti per un totale di 8.568 spettatori, 50 cremonesi nel settore ospiti di curva Sud; in tribuna il designatore arbitrale Marcello Nicchi; squadre con il lutto al braccio, prima del fischio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Emiliano Mondonico; ammoniti Garcia Tena, Marconi, Ujkani, Pesce (C), Diamanti, Gustafson, Mustacchio (P), calci d’angolo 2-2, recuperi 2’ e 4’.

perugia-calcio (11)
perugia-calcio (20)
perugia-calcio (26)
perugia-calcio (27)
perugia-calcio (28)
perugia-calcio (29)
perugia-calcio (30)
perugia-calcio (35)
perugia-calcio (44)
perugia-calcio (13)
perugia-calcio (24)
perugia-calcio (51)
perugia-calcio (57)
perugia-calcio (59)
perugia-calcio (60)
perugia-calcio (21)
perugia-calcio (25)
perugia-calcio (72)
perugia-calcio (37)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*