Boban Kovac ritorna a guidare la Sir Safety Conad Perugia

BOBAN KOVAC

PERUGIA – Cambia la guida tecnica alla Sir Safety Conad Perugia.

La società bianconera comunica di aver rimosso dall’incarico di primo allenatore Daniel Castellani.

È lo stesso presidente Sirci a spiegare le motivazioni della scelta:

“Penso che Castellani, oltre ad essere una brava persona, seria e molto professionale, sia anche un buon allenatore tecnicamente molto preparato. Ma il quinto posto attuale non è in linea con i programmi e le ambizioni della nostra società, anche in considerazione dell’imminente qualificazione alla Coppa Italia al momento complessa, e perciò abbiamo deciso di operare il cambio tecnico”.

A Daniel Castellani, ottimo professionista, il ringraziamento per il lavoro fin qui svolto ed i migliori auguri per il proseguo della carriera.

Simultaneamente la Sir Safety Conad Perugia annuncia l’arrivo, o meglio il ritorno, sulla panchina bianconera di Boban Kovac , già tecnico dei Block Devils dal 2011 al 2014 ed artefice della scalata della squadra verso le massime vette della pallavolo italiana, partendo dalla vittoria del campionato di serie A2 fino alla finale di Coppa Italia ed alla finale scudetto nella stagione 2013-2014. Boban, amatissimo da tutto il pubblico perugino, rientra dunque a Perugia dopo il biennio alla guida della nazionale iraniana.

Anche in questo caso è il presidente Sirci a spiegare la decisione:

“Boban è un allenatore che ha lasciato un grandissimo segno in tutti noi e con il quale siamo tutti rimasti in ottimi rapporti. Si è presentata questa opportunità ed abbiamo deciso di coglierla al volo. Stiamo parlando di uno dei migliori allenatori in circolazione e sono convinto che, con le sue qualità morali e caratteriali e con le sue conoscenze pallavolistiche, saprà far rendere al meglio i nostri giocatori”.

Nelle prossime ore verranno definiti gli aspetti logistici dell’operazione ed è probabile che già domenica a Latina, per l’ultima giornata del girone d’andata, Kovac faccia il suo “secondo esordio” sulla panchina bianconera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*