Basket, Grifone Summer Camp da urlo

Si è chiuso con un bilancio di più di novanta presenze l’edizione 2015 del Grifone Summer Camp, il day-camp di altissima specializzazione cestistica organizzato dalla Pallacanestro Perugia.
Si è chiuso con un bilancio di più di novanta presenze l’edizione 2015 del Grifone Summer Camp

Si è chiuso con un bilancio di più di novanta presenze l’edizione 2015 del Grifone Summer Camp, il day-camp di altissima specializzazione cestistica organizzato dalla Pallacanestro Perugia.
Quattro settimane di allenamenti specifici finalizzati al miglioramento tecnico e fisico dei giocatori e delle giocatrici quelle nelle quali si sono divisi gli iscritti e che ha visto punte di trenta unità nelle prime due sessioni di lavoro.
Nel Grifone Summer Camp, sotto la direzione tecnica del responsabile del settore femminile Pallacanestro Perugia Filippo Fiorucci, del Direttore Tecnico biancorosso Francesco Posti ed in collaborazione con l’istruttrice minibasket Pallacanestro Perugia Martina Paliani per i più piccini, i gruppi hanno lavorato duramente cercando di superare alcuni limiti tecnici e provando nuove situazioni con metodologie di allenamento nuovissime.
Grandissimo l’interesse intorno l’evento con presenze da tutta la Regione e persino dalla Puglia per un camp che ha visto partecipare moltissime figure TOP del movimento cestistico, come le giocatrici di serie A1 della Ceprini Orvieto Valentina Baldelli ed Elisa Mancinelli, l’ala Statunitense in forza alla Pallacanestro Perugia Katy Meyer, Ilaria Capponi (ex giocatrice ora giornalista Sky), Davide Poltroneri (miglior marcatore DNA stagione 2013 in maglia Perugia Basket), il centro della Pall. Femm. Umbertide Chiara Villarini.

“Con lo stesso spirito con il quale a Pedaso abbiamo affrontato con Lorenzo Serventi il Lollo Serventi Camp anche qui a Perugia abbiamo lavorato duramente con lo scopo di aiutare ogni iscritto a cercare di diventare il miglior giocatore o la migliore giocatrice possibile”, affermano soddisfatti Filippo Fiorucci e Francesco Posti. “Abbiamo spalmato le presenze in quattro settimane – proseguono – per offrire un prodotto di qualità evitando quei gruppi numerosissimi che compromettono la qualità del lavoro e questo ci ha premiato permettendo di garantire a tutti grande attenzione. Ringraziamo quanti hanno collaborato e si sono spesi per la buona riuscita dell’evento e le stelle che ci sono venute a trovare ed hanno speso il loro tempo prezioso in periodo di vacanza con i nostri gruppi; ringraziamo, inoltre, tutti gli iscritti che hanno percepito la bontà di quanto si andava a proporre e ci hanno premiato con presenza ed impegno per cercare essere delle giocatrici e dei giocatori migliori. Diamo appuntamento a tutti per l’estate 2016 certi che lavoreremo per migliorare, ove fosse possibile, il prodotto forti della passione che in un mese di lavoro abbiamo visto e che merita una risposta di qualità nella off season cestistica a Perugia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*