Basket C, la Sicoma Valdiceppo si prepara al derby con Todi

Basket serie C Umbria, Sicoma Valdiceppo alla prova del Basket Gubbio
lorenzo negrotti
Quattro su quattro. E’ solo l’inizio, certo, sedersi sugli allori sarebbe non solo sbagliato ma addirittura ridicolo. Sta di fatto però che ad oggi la Sicoma è l’unica squadra imbattuta di tutto il campionato, semplicemente un dato, che parla anche dell’estremo equilibrio di questa Serie C Umbra. Comunque sappiamo bene quanto sia importante prendere fiducia in questo sport, a maggior ragione se parliamo di una squadra costruita con le armi leggere, nella quale la decisione nel prendere l’iniziativa uno contro uno può essere determinante per indirizzare la partita sul binario giusto.
E vincere in questo senso aiuta un bel po’. Ad essere onesti la partita di sabato scorso non ha riservato particolari patemi: troppe assenza per gli eugubini, travolti nel primo quarto e poi privi delle armi necessarie dopo l’intervallo per imbastire una rimonta. Diverso invece il tasso tecnico di Todi, che al competo può recitare un ruolo importante in questo campionato e arriverà al PalaCestellini con intenzioni bellicose. Contro i ragazzi di coach Maglione ci vorrà una Valdiceppo molto concentrata e il grande sostegno del pubblico di casa, che due settimane fa nell’altrettanto tosta sfida con Orvieto ha fatto la differenza.
In casa ponteggiana però durante la settimana si è parlato poco di pallacanestro: tutta l’attenzione e l’affetto sono andati infatti a Gianfrancesco Mariucci che, dopo una battaglia lunga e molto difficilissima, ha perso la sua mamma.
 
I nostri avversari: Basket Todi
Moltissime le facce note in nella formazione di Todi e molti i ragazzi con i quali abbiamo condiviso un percorso insieme. A cominciare da Edoardo Parretta, che è rientrato nello scorso turno dopo uno stop dovuto ad una fastidiosa infezione. Edo è stato per anni una bandiera, insieme a John David Rath e Umberto Meschini delle giovanili ponteggiane, con le quali ha raggiunto più volte le Finali Nazionali. Discorso simile per Alessandro Simoni, anche lui protagonista nel settore giovanile della Valdiceppo qualche anno fa, mentre tutti ricorderanno certamente quanto di buono hanno saputo fare Nicola e Gianni Chinea insieme a Luca Pandimiglio in quella squadra Under 17 che lo scorso anno ha dominato il campionato Umbro finendo imbattuta e poi ha giocando con grande credibilità anche nella fase interregionale. Come si vede molte guardie, e non abbiamo citato ancora Nicola Trastulli, di rientro dal basket Assisi e giocatore in grado di mettere in grande difficoltà il diretto difensore grazie alle continue e imprevedibili accelerazioni dal palleggio. Completano il pacchetto giovani Johnatan Ofosu, esterno dalle ottime capacità atletiche molto pericoloso in campo aperto e Sebastiano Bartoccini, uno dei ragazzi più futuribili della sua annata.
Ovviamente le responsabilità offensive maggiori saranno ancora nella mani di Alessandro Agliani, giocatore dalle qualità tecniche di categoria superiore, abile a sfruttare i mismatch sotto canestro e soprattutto a punire con grande precisione dall’arco gli aiuti a centro area. Un’abilità che condivide con il nuovo arrivato Luca Tingoli, che porta da Ellera esperienza e conoscenza del gioco. Occhio poi alle solide doti nel post-up di Salvatore Buondonno, che il suo lo garantisce ad ogni palla a due, e alla pulizia di Bertoli sul perimetro. L’Almasa, che a dire il vero ha dovuto fare i conti con un’infermeria sempre piuttosto piena, è reduce da un successo per nulla scontato con il Basket Bastia. I derby con Valdiceppo e Ponte Vecchio nel passato sono sempre stati garanzia di agonismo e spettacolo, e anche questa volta non ci saranno eccezioni. In un clima però di grande stima rispettoso reciproco tra società che hanno saputo collaborare e condividere molti progetti comuni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*