Basket A1 donne, Umbertide vince ed Orvieto perde

Umbertide basketdi Luana Pioppi (UJ.com3.0) UMBERTIDE – L’Acqua&Sapone Umbertide prosegue la corsa allo scudetto vincendo per 64-62 contro la campionessa d’Italia uscente, il Goldbet Taranto, mentre l’Azzurra Ceprini Costruzioni Orvieto si ferma avendo perso contro il forte Famila Wuber Schio per 73-60. Sono questi i verdetti di Gara 2 dei quarti di finale dei playoff del massimo campionato di basket femminile disputata in questa domenica nei rispettivi campi umbri.

La squadra allenata da Lorenzo Serventi sconfigge il Goldbet Taranto e si proietta alle semifinali playoff per conquistare lo scudetto. La prossima avversaria sarà la fortissima Schio ma le umbre ci proveranno. Ce la metteranno tutta anche perché già contro il Goldbet hanno fatto un miracolo vincendo le due partite consecutive dei quarti di finale. La prima a Taranto per 66-58 e la seconda oggi ad Umbertide per 64-62. Un doppio successo non scontato se si pensa che le fino ad ora le umbre sono riuscite, in 13 partite disputate in precedenza contro le ragazze di Ricchini, ad imporsi solo 3 volte. Ma non solo. Taranto è una squadra che ha vinto tre scudetti ed una finale playoff negli ultimi quattro anni nel massimo campionato di basket femminile mentre l’Acqua&Sapone è solo alla sua quinta stagione in A1. Con precedenti del genere tutto sembra diventare possibile.

In merito alla partita di oggi quella che che è scesa in campo è stata un’Umbertide ottima, che ha dato vita ad una grande prova di maturirà quando, dopo un buon inizio, ha dovuto cedere il passo alle avversarie nella parte centrale del match riuscendo, però, in quella finale a ricompattarsi e a trovare il successo nel momento in cui hanno condiviso le responsabilità offensive.

Ottima anche la prestazione delle rupestri, neo promosse nel massimo campionato, che contro la capolista Schio hanno venduto cara la pelle. Le ragazze di coach Angelo Bondi hanno, infatti, onorato la meglio quest’ultimo appuntamento stagionale, giocando forse la miglior partita di tutto il campionato. La squadra ha messo in campo, infatti, tutte le energie fisiche e mentali a disposizione e la palla ha girato alla grande con una super Baldelli che con la sua rapidità ha più volte colto alla sprovvista la difesa di Schio e con una Mariani tornata ai suoi altissmi standard, chiudendo la gara con 20 punti al suo attivo, con un 4/4 da tre punti e un 62% da due, con 24 di valutazione. Prestazione supportata anche dalle ottime prove di Hampton e Sutherland. Ma oggi tutte le ragazze chiamate da Bondi a dare il proprio contributo lo hanno fatto dando il cento per cento, sacrificandosi tutte in difesa e costruendo in attacco sistuazioni molto interessanti. Non a caso, infatti, nonostante la palese differenza tecnica tra le due formazioni, il divario si è fermato a soli 7 punti, con Azzurra capace di segnarne addirittura 73 a questa macchina da guerra costruita per vincere in Italia e in Europa, riuscendo in più di un’occasione a limitiare alla grande gli attacchi di Masciadri e compagne.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*