Bartoccini Gioiellerie Perugia, si chiude in parità il secondo test match

Le ragazze di coach Bovari (serie A2) si sono misurate contro il Pesaro (A1). Martedì prossimo le perugine riaffronteranno il San Giustino

Bartoccini Gioiellerie Perugia in azione

Bartoccini Gioiellerie Perugia, si chiude in parità il secondo test match

Pesaro – Bartoccini Gioiellerie Perugia 2-2

(25-17, 21-25, 21-25, 25-22)

Pesaro: Bokan (10), Olivotto (7), Aluigi (2), Nizetich (17), Magi, Ghilardi, Bussoli (2), Baldi (10), Carraro (4), Vagnini (l), Sacchi, Arciprete (7), Lapi (4). All.: Matteo Bertini.

Bartoccini: Puchaczesky, Mazzini (2), Mancinelli, Fiore (13), Lotti (ne), Garcia Zuleta (12), Kotlar (ne), Giampietri (l), Rimoldi, Barbolini (5), Repice (9), Pascucci (20), Santibacci. All.: Fabio Bovari e Daniele Panfili.

 

PESARO – Ottimo riscontro anche nel secondo test match. La Bartoccini Gioiellerie Perugia, la squadra neo promossa nel campionato nazionale di volley di serie A2 femminile, venerdì pomeriggio ha affrontato la blasonata Pesaro, che milita in A1. Il test match, della durata di quasi due ore, è terminato con il punteggio di 2-2. Per la Bartoccini sono scese in campo Pascucci, Barbolini, Fiore, Giampietri, Zuleta, Repice e con Rimoldi al palleggio molto emozionata. La prima frazione è finita a favore di Pesaro per 25-17. Le ragazze perugine sono partite contratte mentre il palleggiatore, ex di Pesaro, si è sciolta poco a poco e ha guidato bene la squadra. Nel secondo set, infatti, si sono perfezionati in maniera ineccepibile la correlazione muro e difesa  e si sono abbassate le percentuali di errore. Il palleggiatore ha potuto amministrare il gioco acquisendo i moduli necessari per farlo in maniera razionale portando la squadra a fare un buon lavoro e chiudere in vantaggio per 25-21. Nel terzo set si avvicenda Mazzini a Rimoldi. Le due squadre sono state molto vive in campo, hanno fatto del buon gioco facendo divertire anche il numeroso pubblico accorso a seguire la partita. Anche in questo caso le ragazze di Fabio Bovari si sono imposte con il punteggio di 25-21. Il quarto set, dove normalmente le squadre fanno tutti gli avvicendamenti, è terminato a favore delle padrone di casa. Il panchina Klotar e Lotti con qualche risentimento muscolare.

Il tecnico Fabio Bovari è rimasto molto soddisfatto della prestazione delle sue ragazze che si sono misurate tenendo testa ad una squadra di serie A1. “E’ una squadra viva, – ha commentato – che lavora, che sta acquisendo la metodologia di gioco e che sta elaborando una propria personalità cercando di adattare le proprie attitudini personali agli schemi tecno-tattici richiesti dall’allenatore. Per quanto riguarda i fondamentali c’è da lavorare molto sulla battuta; buona, come nel confronto di San Giustino, la ricezione; buonissimo attacco, muro e difesa. Ma ancora molto da lavorare sulla tenuta psico-fisica in relazione alla partita”.

La preparazione delle magliette nere non si ferma mai. Mercoledì 20 settembre alle ore 20 riaffronterà il San Giustino in trasferta al Palakemon.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*