Atanasijevic dice 33! Volley, Perugia sconfigge 3 a 1

3ª giornata Campionato Italiano di pallavolo maschile Serie A1 SuperLega UnipolSai 2015/16. PalaEvangelisti Perugia, 08.11.2015

Atanasijevic dice 33! Volley, Perugia sconfigge 3 a 1.
Standing ovation per la Sir Safety Conad Perugia!

Mettono il vestito delle grandi occasioni i Block Devils di Daniel Castellani in un PalaEvangelisti come sempre “caliente” e sconfiggono 3-1 i campioni d’Italia della Diatec Trentino.

A differenza della prima uscita casalinga contro Verona di quindici giorni fa, in campo è scesa un’altra Perugia.

Concreta, concentrata, qualitativamente e moralmente fortissima, con lo spirito guerriero.

E tecnicamente assai migliorata, sintomo che il lavoro del tecnico argentino in allenamento sta dando i primi risultati. Evidenti in difesa, dove non solo gli specialisti Giovi e Kaliberda, ma anche i vari De Cecco, Birarelli e Fromm, tirano su spesso e volentieri le bordate trentine. Evidenti anche in attacco dove i frombolieri bianconeri, imbeccati dai gioielli di un De Cecco in serata di gala, sbagliano poco, cambiano spesso il colpo, usano con profitto le mani del temibile muro avversario.

E poi nella metà campo di Perugia c’è un Atanasijevic in stato di grazia! 33 i punti dell’opposto serbo-perugino, missili e colpi di fino, contrattacchi sul muro e diagonali nell’angolino.

Mette sul tavolo tutto il repertorio “Magnum” con il PalaEvangelisti che esplode in un boato ogni volta che il pallone va in terra. Ma come non menzionare il grande ex della partita Birarelli (da 89% in attacco e 3 muri punto), o la coppia di posto quattro “Made in Germany” Fromm-Kaliberda sempre pronta a dar manforte sotto rete, il primo con il bazooka, il secondo di giustezza.

Insomma, come è evidente stasera ha vinto la squadra e la buona notizia per società e tifosi è che lo ha fatto al cospetto di un signor avversario come la Diatec, formazione di assoluto prestigio e di grande qualità, con un muro granitico (14 punti), con Djuric attaccante di razza e Lanza solito giocatore a tutto campo.

Questa però era la serata della Sir che deve mettere tutto subito nel cassetto perché già mercoledì sera è di nuovo SuperLega con la temibile trasferta di Forlì in casa della CMC Romagna.

Ma, come recita uno striscione dei soliti inesauribili Sirmaniaci, Perugia c’è!

LA CRONACA

Sette confermati per coach Castellani con Fromm e Kaliberda in banda. Formazione tipo, considerando la defezione di Urnaut, anche per Stoytchev con Antonov e Lanza coppia di martelli. Subito due di Atanasijevic in avvio (2-1). A segno l’ex di turno Birarelli in primo tempo (5-4). Muro a tre di Trento su Fromm e vantaggio ospite (5-6). Magia di De Cecco che spolvera l’angolino in pallonetto (8-7). Nuovo capovolgimento di fronte con il contrattacco di Djuric (9-10). È la Sir avanti al timeout tecnico grazie all’errore al servizio proprio di Djuric (12-11). Ancora De Cecco a segno sotto rete con l’equilibrio che regna sovrano (15-14). Ace di Solè con l’ausilio del video check (16-17). Pronta replica bianconera made in Germany con l’attacco di Kaliberds e quello successivo di Fromm (18-17). Doppietta di Atanasijevic (20-18). Il muro di Trento impatta (20-20). Atanasijevic è monumentale in contrattacco (23-21). Kaliberda porta Perugia al set point (24-22). L’errore di Lanza chiude la prima frazione (25-22).

Si riparte ed è ancora grande equilibrio con gli ospiti sempre incisivi a muro. Il punto di Fromm ed il contrattacco di Atanasijevic danno un minibreak di vantaggio ai Block Devils (6-4). Pareggia i conti Djuric in contrattacco (9-9). Avanti Trento con il muro di Solè (10-11), ma il morso del “Mamba” manda le squadre al timeout tecnico con Perugia in vantaggio (12-11). Fuori Van de Voorde (15-13), ma Lanza impatta subito (15-15). Il tocco sotto rete di Van de Voorde e l’ace di Antonov portano avanti la Diatec (15-17). Punto di Lanza tra le proteste di Perugia (16-19) e timeout Castellani. Il primo arbitro Sobrero non vede un evidente tocco del muro trentino con colpo di Kaliberda (17-21). Ace di Solè e set point Diatec (19-24). Il servizio out di Atanasijevic rimette tutto in parità (20-25).

Si riparte con Trento avanti e Djuric protagonista (1-3). Kaliberda impatta in contrattacco (6-6) e la bomba di Fromm dai nove metri manda a condurre Perugia (7-6). Altro missile di Fromm e muro di Kaliberda che fanno impazzire il PalaEvangelisti (9-6). Tornano sotto i campioni d’Italia con il solito Djuric (11-10). La pipe di Fromm manda tutti in panchina (12-10). Tutto di nuovo in equilibrio, dopo una grande azione, con il maniout di Lanza (14-14). Il muro di Giannelli capovolge (14-15). Equilibrio che non si schioda con Atanasijevic che firma il 16-16. L’opposto serbo-perugino tiene da solo l’attacco bianconero (20-20). Vantaggio Trento con il muro di Lanza (22-23). Atanasijevic scrive 23-23. Muro di Buti su Solè (24-23). Set point Sir. Annulla proprio Solè (24-24). Ancora “Magnum” (25-24). Djuric (25-25). Kaliberda da posto due (26-25). È Atanasijevic l’uomo della provvidenza per Perugia (27-25).

Parte forte la Sir nel quarto parziale con Kaliberda prendi tutto in difesa ed Atanasijevic e Birarelli incisivi sotto rete. Il muro di De Cecco su Lanza e quello successivo di Birarelli su Solè firmano l’8-2 Perugia. Altri due di Atanasijevic con Giovi versione aspirapolvere (11-3). Si scaldano gli animi in campo (11-5). Fallo di Lanza in attacco (15-7). Showtime al PalaEvangelisti con i Block Devils che sembrano dieci in campo e con Atanasijevic, sempre lui, che gioca il maniout del 16-7 e quello del 17-7. Ace di Antonov (19-10). Primo tempo a terra del Mamba (21-12). Match point Sir Safety Conad Perugia dopo l’errore in attacco di Lanza (24-13). La festa esplode con l’ace di Fromm (25-13).

VIDEO CHECK

1° SET: 16-16 (battuta Solè) Video Check richiesto da: Trento per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (16-17)
1° SET: 20-18 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (20-19)
1° SET: 22-21 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (23-21)
2° SET: 17-20 (muro Trento) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (17-21)
3° SET: 1-3 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Trento per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (2-3)
4° SET: 2-1 (muro Trento) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (2-2)
4° SET: 23-13 (muro Perugia) Video Check richiesto da: Trento per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (24-13)

I COMMENTI

Simone Buti (Sir Safety Conad Perugia): “Questa per noi era la partita del riscatto. Dopo l’esordio in casa con Verona avevamo bisogno di una prova di carattere come questa. E’ stata una gara indescrivibile perché abbiamo dato tutto e abbiamo raggiunto il risultato che speravamo, guadagnandoci il terzo set e poi rimanendo concentrati nel quarto, quando Trento sembrava aver già mollato, fino all’ultimo pallone”.
Simone Giannelli (Diatec Trentino): “È stata una brutta partita inizialmente equilibrata, ma che poi abbiamo lasciato andare soprattutto nel terzo set. Il quarto poi non abbiamo reagito. Questa battuta d’arresto è spiacevole, ma sicuramente ci servirà per lavorare meglio nei prossimi giorni”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA-DIATEC TRENTINO 3-1

Parziali: 25-22, 20-25, 27-25, 25-13

Durata Parziali: 30, 29, 34, 27. Tot.: 2h 00’

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 33, Birarelli 11, Buti 3, Fromm 12, Kaliberda 11, Giovi (libero), Tzioumakas, Dimitrov, Fanuli. N.E.: Russell, Elia, Holt. All. Castellani, vice all. Fontana.

DIATEC TRENTINO: Giannelli 5, Djuric 21, Solè 10, Van de Voorde 7, Lanza 15, Antonov 5, Colaci (libero), De Angelis, Mazzone, Bratoev. N.E.: Nelli, Mazzone. All. Stoytchev, vice all. Simoni.

Arbitri: Luca Sobrero – Diego Pol

LE CIFRE – PERUGIA: 16 b.s., 2 ace, 55% ric. pos., 33% ric. prf., 47% att., 8 muri. TRENTO: 13 b.s., 4 ace, 60% ric. pos., 40% ric. prf., 36% att., 14 muri.

Atanasijevic

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*