Ascoli batte il Perugia 1-0

Ascoli batte il Perugia 1-0

L’Ascoli, dopo 5 sconfitte, torna alla vittoria battendo 1-0 il Perugia al termine di una partita nervosa, soprattutto nel secondo tempo. La svolta è arrivata al 32′ della ripresa. Bellomo lavora un bel pallone e da centrocampo lancia in area avversaria Cacia; l’attaccante controlla, supera un difensore e con un preciso pallonetto insacca. Ripresa più vivace col gol vittoria dell’Ascoli.

Nel finale Perez manca il raddoppio solo davanti al portiere degli umbri e al 50′ il difensore dell’Ascoli Mengoni salva a due passi dalla porta ascolana dopo un colpo di testa di Ardemagni. Da segnalare le espulsioni nella ripresa dell’ascolano Addae per somma di ammonizioni e del perugino Comotto per proteste.

La cronaca di Umbria Radio

11′ Perugia che si affaccia in area di rigore: cross dalla destra dal fondo di Del Prete, Ardemagni stacca di testa ma la palla finisce alta sulla traversa. #AscoliPerugai 0-0
16′ Occasione per i grifoni: Comotto viene liberato in area sulla corsia sinistra, il terzino si lascia ingolosire dall’opportunità e prova un tiro con il destro, che finisce in fallo laterale, anzichè servire di sinistro le punte in area. #AscoliPerugia 0-0
19′ Lanzafame si muove tra le linee dopo l’imbucata di Rizzo: il tiro del trequartista si spegne al lato sinistro del portiere ascolano, sfiorando il palo. #AscoliPerugia 0-0
Iniziato il secondo tempo di #AscoliPerugia sul risultato di 0-0. #forzagrifo
4′ st Traversa dell’Ascoli: punizione dai 20 metri sul versante destro colpita da Grassi #AscoliPerugia 0-0
5′ st Espluso Addae: doppia giallo per il ghanese per un fallo ai danni di Lanzafame. Ascoli in 10 uomini #AscoliPerugia 0-0
25′ st Confusione in area di rigore: la palla arriva sui piedi di Lanzafame, il cui tiro finisce sul fondo. Non una bella partita al Del Duca di Ascoli #AscoliPerugia 0-0
27 ‘ st Occasionissima Perugia: cross a rientrare dalla sinistra di Spinazzola con il destro, Ardemagni si muove bene tra i due centrali ed in spaccata da due passi non riesce a centrare la porta. Forza Ragazzi!!! #AscoliPerugia 0-0
30′ st Tiro dalla distanza di Spinazzola, bloccato in due tempi dal portiere Lanni. #AscoliPerugia 0-0
31′ st Gol dell’Ascoli: la difesa biancorossa si fa sorprendere in contropiede, con Cacia che supera in pallonetto Rosati #AscoliPerugia 1-0
38′ st Espulso Comotto. Perugia in 10.
5′ minuti di recupero per le ultime speranze per il Perugia di agguantare il pareggio. #AscoliPerugia 1-0
45′ + 5’ Finisce con una sconfitta la gara di Ascoli. Non una bella prestazione dei grifoni, vicinissimi al pareggio all’ultimo secondo con il colpo di testa di Volta, finito tra le braccia di Lanni. #AscoliPerugia 1-0

 

Ascoli Perugia 1-0

ASCOLI (4-4-2): Lanni, Cinaglia, Canini, Milanovic, Antonini; Almici, Grassi, Addae, Caturano (54′ Pirrone); Bellomo (80′ Mangoni), Cacia. (A disposizione: Svedkauskas, Nava, Frediani, Perez, Berrettoni, Petagna, Del Fabro). All. Mangia

PERUGIA (4-3-3): Rosati; Del Prete (39′ Spinazzola), Volta, Belmonte, Comotto; Rizzo, Della Rocca, Zebli; Fabinho, Ardemagni, Lanzafame. (A disposizione: Alunni, Taddei, Rossi, Di Carmine, Mancini, Zapata, Drole, Joss). All. Bisoli.

RETE: 77′ Cacia.

Arbitro Baracani di Firenze

Di seguito le parole di mister Bisoli nel post gara di ‪#‎AscoliPerugia‬

“Non mi sembra che sia brutta partita, dico la verità: per me il Perugia ha giocato palla a terra, ha creato molti uno contro uno, ha messo dentro tante palle, giocando nella metà campo avversaria. L’unico pallone che hanno giocato in verticale, in 70 m, non siamo stati bravi a leggerlo e vuol dire che nel calcio devi stare attento sempre nei 90° minuti. Oggi ho visto una squadra che ha giocato, ma il Perugia non ha superato l’esame, per vedere se potevamo fare qualcosa di più. Sarà necessario essere più attenti e concentrati nelle situazioni, anche se hai in mano la partita. Io sono convinto che oggi il Perugia aveva in mano la partita e mi è dispiaciuto non trasmettere questa concentrazione, perché in Serie B con giocatori esperti come Cacia, basta un errore che compromette la gara. Tutti i 90 minuti i miei giocatori hanno giocato a calcio, non abbiamo mai buttato la palla se non gli ultimi 5 minuti, anche se avevo detto ai miei di continuare a giocare. Non posso rimproverare nulla sul piano dell’impegno ai ragazzi, ma dobbiamo essere più bravi a leggere queste gare. In questa settimana i ragazzi hanno lavorato bene, ma sapevamo che era una partita difficile su un campo non bellissimo con l’Ascoli che ci pressava sempre. Noi spesso siamo usciti palla a terra, ma non c’è stato lo spunto decisivo. Queste partite sono sempre in equilibrio, ma noi non abbiamo rischiato praticamente niente, se non il possibile 2-0 quando eravamo tutti avanti. Dobbiamo guardarci negli occhi e non specchiarci: oggi lo abbiamo fatto più del dovuto e guardare di più alla sostanza. Con la superiorità numerica abbiamo provato a fare qualcosa, meglio rispetto alle altre volte, con Spinazzola , che ha fatto una buona partita, con Drolè e Fabinho. Oggi però quello che abbiamo preso con il Lanciano lo abbiamo pagato qui: il calcio ti dà, il calcio ti toglie. Ci manca quello step di fare due vittorie di fila, ma sono sicuro che ci arriveremo, imparando a mantenere alta la concentrazione. Si tornerà a lavorare con le solite motivazioni: siamo sempre lì, il campionato è lungo continuando su questa strada cercando di limare questi errori che ci sono stati, come già c’erano stati a Lanciano. È mancata la concentrazione nella gestione della gara e lavoreremo su questo aspetto.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*