Arriva anche la prima vittoria in trasferta, il Perugia vince 2-1 a Frosinone

Il Perugia riesce a doppiare la vittoria di lunedì scorso contro la Spal, espugnando l'ostico stadio Matusa

I ragazzi di Bucchi sono riusciti a vincere 2-1 a Frosinone
I ragazzi di Bucchi sono riusciti a vincere 2-1 a Frosinone

Arriva anche la prima vittoria in trasferta, il Perugia vince 2-1 a Frosinone

da Marco De Ciuceis

Il Perugia riesce a doppiare la vittoria di lunedì scorso contro la Spal andando a conquistarsi anche la prima vittoria in trasferta in un campo, quello del Matusa di Frosinone, decisamente ostico ai colori biancorossi.

Bucchi torna all’antico e schiera i suoi con un 4-3-3 in cui però Buonaiuto sulla destra ha compiti un po’ meno offensivi, mentre Nicastro, decisamente la migliore sorpresa in positivo di questo inizio di campionato sotto il profilo del rendimento individuale, supporta con continuità Di Carmine schierato al posto di Bianchi.

Eccezion fatta per un colpo di testa di Nicastro – davvero temibile il neo acquisto biancorosso in questo genere di conclusioni – finito alto sopra la traversa difesa da Bardi dopo pochi minuti dall’avvio, il Perugia pare contratto e i gialloblu di casa si lasciano preferire. Quando Dionisi infila il gol del vantaggio le sensazioni si fanno pessimistiche e sembra difficile che i Grifoni possano farla franca.

Niente di più sbagliato, invece, visto che con caparbietà Di Carmine riesce a strappare un pallone al suo diretto avversario sulla trequarti del Frosinone e a realizzare con un bel destro da fuori area.

Nella ripresa il canovaccio della partita si fa addirittura più preoccupante, con i ciociari che per quasi un quarto d’ora nella fase centrale del secondo tempo schiacciano i grifoni nella loro area di rigore, ma si tratta di un predominio territoriale assolutamente sterile.

In una delle rare sortite offensive dei grifoni, su un traversone dalla sinistra di Di Chiara il solito Nicastro di testa colpisce il palo di destra e, sul ribalzo Dezi, trafigge Bardi. A quel punto il morale del Frosinone crolla e il Perugia ha anche un paio di occasioni che potrebbe sfruttare meglio.

In cinque giorni, quindi, i Grifoni portano a casa 6 punti, contro i tre messi in cascina nelle prime 5 giornate. Adesso si tratta di mettere tutta l’imbarcazione a velocità di crociera, se possibile recuperando anche quel bel gioco lasciato intravedere quando di punti de ne sono fatti pochi.

 

Formazioni ufficiali
Frosinone: Bardi, Matteo Ciofani, Pryyma,  Ariaudo, Mazzotta, Soddimo (Cocco 36’s.t.) , Gori, Sammarco, Csurko (Paganini 19’s.t.)  , Daniel Ciofani, Dionisi.
A disposizione: Zappino,Belvisi,Crivello, Frara, Gucher, Preti, Volpe, Paganini, Cocco.
Allenatore: Pasquale Marino
Perugia: Rosati, Del Prete, Monaco, Volta, Di Chiara, Zebli, Brighi (Acampora 18’s.t.), Dezi, Nicastro, Di Carmine (Bianchi 35’s.t.), Buonaiuto (Guberti 26’s.t.).
A disposizione: Elezaj, Imparato, Acampora,  Guberti,  Ricci, Bianchi, Chiosa, Belmonte, Di Nolfo.
Allenatore: Cristian Bucchi
Arbitro: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta
Assistenti: Antonio Santoro della sezione di Catania e i Christian Rossi della sezione di La Spezia
IV uomo Marco Serra della sezione di Torino.
Marcatori: Dionisi 18’p.t., Di Carmine 28’p.t., Dezi 30′ s.t.
Ammoniti: Volta 30’p.t., Ariaudo 35’p.t., Di Chiara 48’s.t., Bardi 50’s.t., Dionisi 50’s.t.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*