Argento per Jenny Narcisi in Coppa del Mondo

Jenny Narcisi

Argento per Jenny Narcisi, calabrese di nascita ma umbra di adozione, alla gara in linea della seconda prova di Coppa del Mondo di Ciclismo Paralimpico, categoria WC4, disputata oggi (domenica) pomeriggio a Ostenda in Belgio.

L’ atleta del Team Equa Asd, che ha corso con i colori della Nazionale Azzurra, ha battuto in volata al fotofinish, dopo un emozionante testa a testa, l’avversaria tedesca Eggert, piazzandosi seconda dietro alla campionessa del mondo Schawn Morelli. Un risultato di tutto rispetto, soprattutto se si considera che la gara in linea è stata disputata con atlete con disabilità WC4 e WC5 (categoria con handicap meno grave).

“Le cicliste WC5 – racconta Jenny dopo la corsa – sono partite molto forte staccando quasi subito il gruppo. Ho resistito fino a quando ho potuto ma al secondo giro ho mollato. Alcune ragazze già si erano staccate prima, altre insieme a me ed alle altre WC4. Davanti sono rimaste le WC5, SchawnMorelli, attuale campionessa del mondo, e la sua connazionale americana la Fisher. A metà gara la Fisher si è staccata. Ci ha aspettato ed abbiamo fatto la gara in quattro come inseguitrici. Li ho capito che avremmo disputato la volata in quattro. Sul rettilineo di arrivo, negli ultimi 500 metri, c’è stata una caduta e davanti siamo rimaste in gara io e la tedesca Eggert. Ai 150 metri dall’arrivo sono partita, sono uscita dalla sua ruota e sul rettilineo di arrivo fotofinish, praticamente io e la tedesca siamo arrivate quasi uguali. E’ stata una gara lunga ed emozionante. Per una questione di millesimi sono arrivata seconda ma sono veramente felice e soddisfatta”.

Nei giorni scorsi Jenny si era classificata quarta alla cronometro, dietro alle più forti, riuscendo a ridurre i tempi rispetto a quelli della passata stagione. Con questi risultati per Narcisi, seguita dal ct della Nazionale Mario Valentini di Montefalco, il pass per le Paralimpiadi di Rio sembra essere sempre più vicino.

 

Jenny Narcisi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*