Altro tassello per la Floreale: Benedetta Azzi

Floreale Perugia ha definito la coppia di alzatrici per la stagione prossima. Insieme a Bertinelli ci sarà Benedetta Azzi atleta di provata esperienza nelle categorie nazionali. Il roster biancorosso è ancora in via di definizione con altri tasselli da aggiungere, il Ds Salibra sta vagliando alcune posizioni con attenzione. Benedetta Azzi, ventisettenne di Ferrara, palleggiatrice di 175 cm, arriva tardi alla pallavolo ma l’avvio è sfolgorante. A 15 anni si ritrova proiettata in serie D nella formazione del San Luca di Ferrara dove ha mosso i suoi primi passi e rimane per due stagioni, poi passa in C con il Santa Maria Maddalena a Rovigo, quindi il salto in B1, diciottenne, ad Ozzano (BO) nella stagione 2006-2007. La squadra emiliana chiuderà con una retrocessione il campionato, seguono tre anni a Voghiera (FE) in B2 dove la permanenza nella categoria è sempre raggiunta, quindi passa a Padova in B1 e questa volta la sua esperienza nella terza serie nazionale è positiva, l’obbiettivo salvezza è conquistato con largo anticipo. Nel 2011 la stagione inizia a Forlì, non è una annata felice per Benedetta che a gennaio chiede il trasferimento. C’è l’opportunità di Cesena, sempre in B2, che ha perso per infortunio la palleggiatrice ed è una occasione ghiotta. In Romagna, difatti, porta la squadra a sfiorare la promozione in B1 arrivando seconda nel girone alle spalle del Bastia. Nel 2012 un campionato in B2 a Rovigo, mentre la stagione successiva decide di fermarsi a casa e disputare una stagione in serie C nella Pallavolo Ferrara. La stagione scorsa è l’alzatrice della Full Spot Padova in B2, campionato che la squadra patavina chiude malamente al quart’ultimo posto. Scaccia è soddisfatto della scelta perché potrà contare su due palleggiatrici valide e motivate. Seppur a distanza, attualmente impegnato fino al 16 agosto con la nazionale cadette in Perù per i mondiali under 18, il neo allenatore perugino mantiene i contatti con la società. “Pallavolo Perugia è la scelta migliore – ci tiene a precisare lo stesso Scaccia – sia per una questione di carattere professionale, che logistica e personale, visto che mi consentirà di lavorare vicino casa”. Oltre all’arrivo di Azzi, Scaccia potrà contare sull’apporto di Alessia Castellucci che nelle ultime ore ha trovato l’accordo con la società per la sua permanenza in biancorosso.

Angelo Pagano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*