Altotevere, volley a1/m, Città di Castello vuole provare ad allungare la serie

Altotevere
Altotevere
Altotevere

CITTA’ DI CASTELLO – Nei play off, si sa, le partite si susseguono a ritmo vertiginoso ed allora ecco che arriva subito gara due dei quarti di finale per provare a rimandare il verdetto della serie contro la Copra Piacenza a gara tre di giovedì 3 aprile. Il Pala Kemon sarà gremito per provare a spingere l’Altotevere Città di Castello all’impresa, quella di battere gli emiliani, che è già riuscita all’esordio in campionato, il 20 ottobre, quando Van Walle e compagni sconfissero l’avversario di oggi in quattro set. Gara uno di giovedì al Pala Banca ha detto che se il sestetto di Monti riesce a giocare con grande intensità in battuta poi tutto diventa più facile grazie al muro di Simon. Per questo i biancorossi dovranno essere bravi a soffrire e a sfruttare ogni possibile momento di calo degli ospiti per provare ad imporre il proprio gioco. E non sarà senz’altro facile considerando che la Copra ha anche una panchina lunghissima.

Un ruolo importante potrebbe averlo il pubblico di casa che è sempre stato vicino alla squadra, anche in alcune lunghe trasferte, e che si sta rivelando un vero e proprio settimo uomo in campo. Prova ne è il fatto che l’Altotevere in casa ha raggranellato nella regular season ben 21 punti su 30.

In questi due giorni e mezzo tra gara uno e gara due, Andrea Radici ha studiato a fondo assieme al suo staff le possibili alternative di gioco e le armi con cui competere sportivamente con De Cecco e compagni:”C’è il tempo di riorganizzare idee e tattica e siamo convinti che giocare in casa ci darà qualche possibilità in più in termini di punti di riferimento e di entusiasmo del pubblico che ci potrà aiutare. Domenica c’è gara due, siamo coscienti di avere ancora delle carte da giocare, pur dovendo affrontare un avversario di altissimo livello che ci proporrà ulteriori difficoltà”. Il libero dell’Altotevere Città di Castello, Federico Tosi, rispetta l’avversario ma vuole provarci fino all’ultima palla: “Domenica sarà una partita da giocare a braccio sciolto senza timori reverenziali. Loro in questo momento sono la squadra più in forma del campionato e noi dovremmo cercare di metterli in difficoltà partendo dalla nostra battuta ed essere molto concentrati negli altri fondamentali. Sarà una bella battaglia che giocheremo fino all’ultimo punto e sarà fondamentale anche l’aiuto del nostro pubblico che fino ad ora per noi è stato importantissimo”.

Così in campo (Pala Kemon, ore 18, arbitri Diego Pol di Treviso ed Alessandro Tanasi  di Siracusa):

ALTOTEVERE CITTA’DI CASTELLO PALLAVOLO: Corvetta, Van Walle, Fromm, Massari, Piano, Rossi, Tosi (L). A disp.: Marchiani, Dolfo, Franceschini, Carminati, Lensi (2L), Lo Bianco. All. Radici.

COPRA ELIOR PIACENZA: De Cecco, Vettori, Papi, Kaliberda, Fei, Simon, Marra (L).  A disp.: Zlatanov, Tencati, Le Roux, Partenio, Smerilli (2L), Husaj. All. Monti

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*