Altotevere Città di Castello pallavolo,nuova realtà societaria

Altotevere

altotevere(umbriajournal.com) Città di Castello -E’ stata presentata nella sala consiliare del Comune di Città di Castello la nuova realtà societaria di Altotevere Città di Castello Pallavolo. Tutto è avvenuto nel solco della tradizione pallavolistica tifernate, come testimoniato dal video che è stato mostrato ai presenti all’inizio dei lavori e che ripercorreva la fantastica cavalcata biancorossa in A2 della scorsa stagione. Erano presenti oltre alle massime cariche della società, il presidente Arveno Joan e il vicepresidente Aldo Nocentini con il direttore sportivo Valdemaro Gustinelli, l’assessore allo sport della provincia di Perugia, Roberto Bertini, i sindaci di Città di Castello, Luciano Bacchetta, e San Giustino, Fabio Buschi, gli assessori allo sport dei due comuni, Massimo Massetti e Massimiliano Manfroni. Ma c’erano anche altri graditi ospiti come l’opposto biancorosso Gert Van Walle, in città per vedere l’appartamento per la prossima stagione prima di tornare in ritiro con la nazionale belga, e l’ex giocatore tifernate Enzo Di Manno, divenuto nel frattempo procuratore.

Dopo il primo saluto di Arveno Joan, sono stati letti due importanti indirizzi di saluto di autorità impossibilitate ad intervenire, l’On. Valter Verini e il Presidente della provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi. Questo il saluto dell’On. Verini:Caro Presidente, grazie davvero, per l’invito. Sono a Roma, in aula e commissione, per provvedimenti importanti davvero, per i quali abbiamo l’obbligo della presenza. Mi spiace davvero non essere insieme con voi in un’occasione così importante. Mi sento vicino alla pallavolo locale, alla sua attività che da tanto tempo dà lustro a Città di Castello. Ma c’è un motivo in più: la scelta di unire le forze, l’intero territorio altotiberino è di grande valore, lungimirante e rappresenta quel segnale di unità contro ogni divisione e particolarismo, anche nello sport. Vi auguro davvero successo e, per quello che potrò, consideratemi vostro sostenitore per il cammino di questa nuova avventura sportiva e territoriale. In bocca al lupo, un caro saluto”. Queste invece le parole di Marco Vinicio Guasticchi:”Vorrei far pervenire al Presidente Arveno Joan, ai dirigenti, tecnici, giocatori e tifosi di volley il più sentito in bocca al lupo per la prestigiosa stagione agonistica che vi state apprestando a disputare nel solco di una gloriosa tradizione pallavolistica tifernate che annovera tra gli altri l’arbitro internazionale Simone Santi, ormai divenuto ambasciatore umbro di questo sport nel mondo. Come presidente della Provincia di Perugia inoltre sono orgoglioso e fiero di vedere il logo dell’ente impresso nelle vostre maglie. Un binomio, quello fra sport e istituzioni, che, proseguirà anche in futuro per rinsaldare il legame con una gloriosa società, una città ed un comprensorio importanti e tifosi straordinari”.
Per primo ha preso la parola il sindaco di San Giustino, Fabio Buschi: “Ringrazio tutti coloro che hanno messo insieme le sinergie possibili per affrontare un campionato di prestigio come quello della serie A1. L’Altotevere sarà sempre più una sinergia unica non solo nello sport. Penso che conservare una squadra in un massimo campionato nazionale sia un segnale importante per i movimenti giovanili, sia di Città di Castello che di San Giustino e tutti devono venire al palasport per ridare slancio non solo alla pallavolo ma anche ad una vallata intera”.

Il microfono poi è toccato al sindaco tifernate Luciano Bacchetta, che non ha lesinato parole di apprezzamento per quanto fatto dalle due società: “Siamo felici di quello che abbiamo fatto in questo periodo, del meritato ritorno della società di Città di Castello nella massima serie. Il ringraziamento va fatto non solo a chi supporta economicamente questo sport ma anche ai tifosi tutti, anche a quelli più scettici ai quali voglio dire che questo è un progetto serio a cui dovete credere: Città di Castello non abdica nella pallavolo anzi…rilancia!”

Anche l’assessore allo sport della provincia di Perugia ha parlato di appassionati e tifosi:”Quello che mi colpisce di questa realtà è il pubblico, che spinge le società ad andare avanti in questi anni di crisi economica. Ringrazio Arveno Joan anche per il logo della provincia di Perugia che verrà stampato sulle maglie, questo ci fa onore.

E’ stata poi la volta di un commosso Arveno Joan, presidente di Altotevere Città di Castello Pallavolo a tracciare le linee programmatiche della società e a ricostruire i passaggi della sua costituzione:“La stagione scorsa ci ha visto grandi protagonisti di un meraviglioso campionato, grazie alla bravura dello staff tecnico guidato da Andrea Radici, ai giocatori e ai meriti di chi li ha scelti, cioè Valdemaro Gustinelli. Non potevamo fermarci ed abbiamo quindi ragionato più con il cuore che con i numeri. Da qui è nata l’idea di un progetto societario condiviso tra Città di Castello Pallavolo e Altotevere Volley per mantenere nell’Alta Valle del Tevere la più importante realtà sportiva. Nella nostra valle ci sono circa 80.000 abitanti, la metà dei quali di Città di Castello, e l’unico modo per permettere a tutti i sostenitori di volley di continuare a vedere questo sport ad alto livello è la scelta che le due società hanno preso di comune accordo.

Quindi con l’acquisizione di quote, la nuova società Altotevere Città di Castello Pallavolo intende proseguire sull’entusiasmo della vittoria del campionato ed auspica di ampliare i rapporti fra le società dei settori giovanili, con il sostegno delle istituzioni e la disponibilità di aziende ed istituti di credito di tutta la vallata.

Saremo ospiti del Palakemon per un anno mentre la sede operativa rimarrà a Città di Castello: ringraziamo l’amministrazione comunale di San Giustino per la collaborazione e speriamo di fare un campionato dignitoso con l’aiuto del grande pubblico”.

Il direttore sportivo Valdemaro Gustinelli ha poi spiegato ai presenti le linee della costruzione del roster che affronterà la serie A1:”Prima di tutto vorrei dire che per me è un grande piacere essere qui a presentare un organico di serie A1. Ci sono stati momenti molto complessi da quando Città di Castello ha vinto il campionato, la struttura societaria si è messa in discussione, non la struttura tecnica con a capo Andrea Radici che era già da A1. Credo che quello che è successo in questo periodo sia nato da questa esigenza strutturale, questo ha toccato le corde di tutta la città ma da questo momento, soprattutto dal 20 agosto, si dovrà dare fiducia a chi ha meritato sul campo la A1, cioè Radici e i giocatori. Ci scusiamo pubblicamente di alcuni errori fatti nei confronti dei protagonisti e della città intera, ma abbiamo la speranza che i risultati ci diano ragione e che la gente venga volentieri a vedere lo spettacolo della A1. Nella costruzione della squadra siamo partiti puntando sul gruppo che ha vinto la A2, sia per le loro qualità tecniche che morali sia per quelle umane, 9 su 13 sono giocatori dell’anno scorso.

 

 

Ci sono due saluti importanti, quello di Simone Rosalba, al quale va il nostro grazie per quello che ha fatto dentro al campo in quattro anni a Città di Castello e quello di Marco Visentin, grande uomo e giocatore, capace di tradurre in campo tute le indicazioni dei tecnici. In regia arriveranno Antonio Corvetta, che ha abbracciato subito il nostro progetto, e Manuele Marchiani, un alzatore esperto più un giovane. Ritorna Andrea rossi al centro, un giocatore che ha giocato la semifinale e le finali di Champions League con Cuneo, oltre a Ludovico Dolfo, vincitore dei Giochi del Mediterraneo. L’obiettivo tecnico è quello di arrivare in fondo non a questa stagione ma alla prossima, quando torneranno le retrocessioni. Il fulcro sarà lo staff tecnico”. Per quello che riguarda la campagna abbonamenti, il presidente Arveno Joan ha dichiarato che partirà nei prossimi giorni e che il Palakemon sarà diviso in tre settori: poltroncine numerate Vip, tribuna numerata, gradinata e curva. Ci saranno diverse tipologie di biglietto e di abbonamento, compresa una vantaggiosa promozione denominata volleyperdue.

Infine è stata presentata la maglia con i loghi della Provincia di Perugia, dei comuni di Città di Castello e San Giustino.

Altotevere Città di Castello Pallavolo

Ufficio Stampa

Stefano Signorelli

signo70@libero.it

pallavolocittadicastello@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*