ALTOTEVERE, A1/M, LA PALLAVOLO E L’AMBIENTE

AltotevereCITTA’ DI CASTELLO – Chi ama la pallavolo rispetta l’ambiente: è il messaggio che Altotevere Città di Castello Pallavolo e Sogepu  stanno lanciando da alcune settimane con la nuova campagna ambientale promossa al Palakemon di San Giustino in occasione delle gare casalinghe dei ragazzi di coach Andrea Radici. I giocatori altotiberini, ritratti in azioni di gioco sulla superficie di 14 sagome che vengono posizionate lungo il perimetro del campo durante il riscaldamento e poi in appositi corner durante le gare, prestano idealmente la propria immagine a slogan che adattano la terminologia tecnica del volley alle corrette pratiche della raccolta differenziata dei rifiuti . “La squadra recupera e vince”, “Io batto l’inquinamento”, “Noi (ci) differenziamo” sono alcuni dei messaggi che il pubblico può leggere mentre segue i propri beniamini in campo e condividere così con loro l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente.

Con la simpatica partecipazione di Capitan Eco, ospite fisso del pre-match al Palakemon, la campagna ideata da Sogepu e realizzata da Altotevere Città di Castello Pallavolo grazie ad Art Metis,  porta dentro il palazzetto dello sport la collaborazione che le società dei presidenti Arveno Joan e Cristian Goracci hanno avviato nell’ultimo mese per promuovere le rispettive attività tra i giovani delle scuole del comprensorio. Grazie al contributo dei pallavolisti, le lezioni sulla gestione dei rifiuti tenute dai responsabili di Sogepu si stanno rivelando straordinarie opportunità di abbinare la sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente ai sani principi dello sport, cercando di avvicinare i ragazzi, sia ai comportamenti idonei nella differenziazione dei materiali, sia alla passione per il volley che nella nostra zona è la massima espressione sportiva. La collaborazione tra Altotevere Città di Castello Pallavolo e Sogepu si arricchirà nei prossimi mesi di ulteriori iniziative con le quali consolidare la sinergia tra due eccellenze del territorio e dare impulso ai reciproci obiettivi in materia di ambiente e nel campo dello sport.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*