A Pescara la vittoria manca da otto anni

Correva la stagione 2007-2008 ed il grifo espugnò lo stadio Adriatico grazie ad uno scatenato Fabio Mazzeo autore di una spettacolare doppietta (2-1 il risultato finale, di Felci il gol abruzzese). È questo l’ultimo successo del Perugia in terra d’Abruzzo. Dopo di questa sfida i destini delle due pretendenti si incrociarono un altro paio di volte. Nel 2009 successo pescarese per 1-0, l’anno scorso, sul finire di stagione, il grifo, sotto di due reti, pareggiò in dieci uomini grazie ai gol di Ardemagni e Goldaniga (poi anch’esso espulso). In riva all’Adriatico però, sono sempre state sfide avvincenti come nel ’96 (2-2, botta e risposta Giunti-Palladini e Allegri-Giampaolo), nel ’97-’98, anno della promozione in A, quando Tovalieri e Rapajc ribaltarono la rete di Zanutta, e nel 2004-05, quando a trionfare per 2-1 furono i biancazzurri (Ferreira Pinto segnò la rete della bandiera perugina).

L’ULTIMO PRECEDENTE

PESCARA – PERUGIA 2-2 (0-0)

PESCARA: (4-3-1-2) – Fiorillo; Zampano, Pucino, Zuparic, Rossi; Memushaj, Selasi (30′ st Politano), Bjarnason (45′ st Pasquato); Brugman; Pettinari (38′ st Caprari), Melchiorri. A disposizione: Aresti, Fornarier, Abecasis, Gessa, Lazzari, Torreira. Allenatore Marco Baroni
PERUGIA: (3-5-2) – Koprivec; Goldaniga, Comotto, Mantovani; Faraoni, Lanzafame (43′ st Hegazy), Fossati, Verre (36′ st Nielsen), Crescenzi; Fabinho, Ardemagni. A disposizione: Amelia, Lo Porto, Nicco, Taddei, Lignani, Boscolo, Giacomazzi. Allenatore Andrea Camplone.
MARCATORI: 11′ st Memushaj (rig.), 14′ st Melchiorri, 23′ st Ardemagni, 28′ st Goldaniga
NOTE: Espulsi: Comotto al 10′ st per fallo da ultimo uomo, Gondaniga al 40′ per fallo dal ultimo uomo; Ammoniti: Brugman, Memushaj, Lanzafame, Rossi, Goldaniga, Zampano

Federico Ricci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*