A Montemorcino al via un’altra stagione dedita ai giovani

A Montemorcino si è tornati a lavorare con la voglia e la spensieratezza di ogni inizio stagione. La società calcistica presieduta da Stefano Bulletti ha dato il via ai primi allenamenti sia per la scuola calcio, che per le formazioni del settore giovanile. Un’annata che si preannuncia intensa, visto che con l’introduzione degli Allievi, sono diventate ben cinque (alcune con rose doppie o triple) le categorie che si misureranno nei campionati regionali. Tante le conferme tra gli atleti, così come non mancano i volti nuovi, accolti con la consueta disponibilità e gentilezza. Tra lo staff  di collaboratori a disposizione del Presidente, spicca Mauro Amenta, ex giocatore tra le altre di Roma, Fiorentina e Perugia, arrivato a Montemorcino per seguire la crescita dei portieri e più in generale per sovrintendere il lavoro degli altri colleghi, dispensando consigli e facendo registrare una costante presenza. “Sono soddisfatto della scelta – dichiara lo stesso Amenta  – perchè c’è voglia di lavorare e ci sono dei giovani allenatori davvero interessanti. Con la società vogliamo costruire qualcosa di importante per il futuro, a partire dalla creazione di una squadra Juniores”. Oltre all’ex grifone, i volti nuovo nei quadri tecnici sono rappresentati Alessio Ciotti (Pulcini), Aldo Sciurpa (Esordienti), Walter Brini (Giovanissimi) e Gianni Renna (preparatore atletico). Conferme invece per David Alunni (Piccoli Amici), Riccardo Bulletti (Pulcini), Alessandro Corradini (Pulcini), Michele Farfanelli (Esordienti) e Alfredo Del Buontromboni (Allievi). “Iniziamo una nuova stagione – ci tiene a precisare il Presidente Bulletti – con gli obiettivi di sempre: un calcio sano, senza tanti condizionamenti e per divertirsi. Come ogni anno ci sono dei movimenti in entrata e in uscita, ma siamo fiduciosi di mantenere in media i numeri delle annate precedenti. Amenta? Ha portato una ventata di professionalità e tanta simpatia. E’ sempre presente, ci farà fare il salto di qualità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*