Giudici accoltellati, Roberto Ferracci resta in carcere

Il Giudice per le indagini preliminari fiorentino ha confermato anche l’ipotesi di reato di tentato omicidio aggravato

Giudici accoltellati, Roberto Ferracci resta in carcere

Giudici accoltellati, Roberto Ferracci resta in carcere

PERUGIA – Resta in carcere Roberto Ferracci, l’uomo che lo scorso 25 settembre è entrato nel tribunale civile di Perugia armato di due grossi coltelli accoltellando i giudici Francesca Altrui e Umberto Rana. Lo ha deciso il Gip di Firenze, competente in questo caso. Il Giudice per le indagini preliminari fiorentino ha confermato anche l’ipotesi di reato di tentato omicidio aggravato. La difesa ha presentato però ricorso al Riesame.

E’ stata confermata soprattutto l’iniziale ipotesi di reato – tentato omicidio aggravato – contestata all’indagato dal sostituto procuratore Mario Formisano.

L’uomo insieme alla famiglia era titolare dell’Hotel Julia, ormai fallito, tanto che l’immobile il prossimo novembre sarebbe tornato all’asta con un prezzo al ribasso rispetto al valore originale. Attualmente è detenuto a Capanne.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*