Un’ambulanza di classe “A” per la Croce Bianca Perugia

La Croce Bianca Perugia ha inaugurato un nuovo mezzo. Sabato 17 dicembre, presso il piazzale dell’Apogeo di Ponte San Giovanni, l’associazione di volontariato locale, presieduta da Claudio Consalvi e diretta da Orlando Falaschi, ha messo in vetrina l’ultima arrivata nel parco mezzi. Grazie al contributo di diversi sponsor e al quotidiano lavoro dei volontari, la Croce Bianca si è dotata di un’ambulanza fornita delle più moderne tecnologie, tanto da poter essere annoverata nella classe “A”. Un investimento di circa venticinquemila euro (un terzo arrivati dalle donazioni), che permetterà di ampliare il servizio di trasporto dei malati. “Ringrazio tutte le aziende che ci hanno sostenuto – precisa il Presidente Consalvi – e tutti i ragazzi che fanno parte della nostra squadra. Siamo arrivati a sei mezzi di trasporto, che ci consentiranno di migliorare il servizio rispetto a ben oltre quattromila richieste a cui siamo arrivati. Un risultato importante, che ci inorgoglisce rispetto alla bontà del nostro lavoro e che ci fa riflettere sull’alto numero di persone malate all’interno del territorio, che senza di noi avrebbero sicuramente delle difficoltà per raggiungere i  posti di cura. La Croce Bianca Perugia è diventata ormai un supporto fondamentale del trasporto sanitario e mi permetto di dire anche un fiore all’occhiello per il Comune di Perugia  e la Regione Umbria”. Nata nel 2010 l’associazione ponteggiana è cresciuta in maniera esponenziale e non solo nei servizi. Di notte e di giorno sono reperibili, con apposite turnazioni, oltre cinquanta volontari e nell’ultimo anno, cinque, sono stati inseriti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. In occasione dell’inaugurazione del nuovo mezzo, non è mancata la benedizione del parroco di Ponte San Giovanni, Don Gianluca e la presenza delle istituzioni, con i consiglieri regionali Rometti e Casciari e quello comunale Erika Borghesi e diversi rappresentanti delle associazioni del territorio, compreso Gianfranco Mincigrucci, Presidente della Consulta dei Rioni e delle Associazioni, di cui la Croce Bianca è membro attivo.  Prima dell’immancabile banchetto conviviale, Consalvi e i suoi collaboratori hanno lanciato una nuova sfida, quella di riuscire al più presto a trovare un posto per il ricovero notturno dei mezzi, necessario per la salvaguardia di alcune apparecchiature presenti all’interno. Sfida, che la “politica” presente sembra aver accolto positivamente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*