TREVI, 8 MARZO, LE LEGGI DELLE DONNE CHE HANNO CAMBIATO L’ITALIA

consigliere treviTREVI – Mai come in questa consiliatura ci sono tante donne in Consiglio comunale, mai come in questa legislatura sono state tante le donne elette in Parlamento e mai tante come in questo Governo Renzi dove la metà dei ministri è donna con l’ assegnazione di dicasteri solitamente appannaggio maschile – la Difesa su tutti.

Le conquiste delle donne che le hanno precedute sono entrate nella vita quotidiana, conquiste importanti, che oggi diamo per scontate, dal diritto di famiglia al divorzio, dalle norme di tutela nel mondo del lavoro all’ingresso delle donne in magistratura. E’ per questo che le consigliere comunali di Trevi – maggioranza e opposizione insieme – hanno voluto organizzare una significativa iniziativa in occasione della Festa della Donna: l’8 marzo alle ore 16.30 presso Villa Fabri sarà presentato il libro edito dalla Fondazione Nilde Iotti “Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia” alla presenza della Vice presidente della Camera dei Deputati Marisa Sereni, che lo scorso Natale ne ha fatto dono a tutte le deputate italiane. “Tanta strada è stata fatta, ha commentato l’On. Sereni, grazie alle donne che prima di noi hanno ricoperto incarichi nelle istituzioni. Tantissima ancora dobbiamo percorrerne, mettendo insieme tutte le risorse femminili presenti nella società.”

Insieme alla Vice presidente Marina Sereni, sabato 8 marzo ci saranno il Sindaco Bernardino Sperandio, le consigliere comunali Elisa Baiocco Capogruppo di maggioranza, Elisa Crispignoli consigliera di minoranza (Fare per Trevi), Dalila Stemperini Presidente del Consiglio comunale, Stefania Moccoli Vice sindaco, Maria Zappelli Cardarelli (capogruppo di Fare per Trevi). Il libro “Le leggi delle donne che hanno cambiato l’Italia” ci offre l’ occasione di riflettere sul fatto che se non ci fossero state le donne, in questa nostra Repubblica, se non ci fossero state le loro tenaci battaglie di emancipazione e liberazione, l’Italia sarebbe oggi un Paese più arretrato e molti articoli della nostra Costituzione non sarebbero stati applicati.

Il testo, edito dalla fondazione Nilde Iotti, racconta in modo rigoroso e semplice, le tappe ed i contenuti delle conquiste legislative che hanno cambiato la vita delle donne, ma anche l’assetto economico, sociale e culturale del nostro Paese. Il libro può essere acquistato nel corso dell’iniziativa di sabato a Villa Fabri o presso la cartoleria Medioevo di piazza Mazzini a Trevi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*