Il Soccorso Alpino e Speleologico per la prevenzione degli incidenti in montagna

Muore escursionista dopo volo di 20 metri sul Subasio
Muore escursionista dopo volo di 20 metri sul Subasio

soccorso-alpinoSi è concluso ieri l’evento nazionale “SICURI IN MONTAGNA” organizzato dalla sezione Regionale del CAI Umbria al Monte Tezio (PG) con la partecipazione dei numerosissimi soci.

La giornata divulgativa che da molti anni viene svolta ha la scopo principale di una diffusione sempre maggiore della cultura della prevenzione degli incidenti in montagna.

E’ stato un evento organizzato nei minimi particolari che ha permesso, nonostante la pioggia, di riunire e far conoscere a tutti le principali regole di sicurezza per l’organizzazione e la gestione di uscite in ambiente montano.

Come sempre l’evento ha visto coinvolto il Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria che, oltre a presidiare la zona, ha messo a conoscenza il know-how maturato negli anni per la prevenzione di possibili incidenti, portando gli utilizzatori a toccare con mano i nuovi sistemi di posizionamento come GeoResQ, sistema nato per l’individuazione tramite smartphone della esatta posizione geografica di coloro che necessitano di aiuto in ambiente montano ed ostile.

I partecipanti hanno anche potuto assistere dal vivo ad una simulazione di recupero in barella di un infortunato eseguita dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria.

La giornata è stata impreziosita dalla presenza dei cori delle sezioni del Cai di Terni e Perugia e dagli uomini della Protezione Civile che hanno allestito le tende e il pranzo per tutti i partecipanti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*