“Snozelen room”: la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a sostegno dell’Alzheimer

Grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, la Residenza Protetta Anchise di Ponte della Pietra (località San Vetturino) si è dotata di una “stanza Snoezelen”, uno spazio multisensoriale che attraverso stimoli di varia natura (dai colori ai suoni) offre un importante sostegno alle persone anziane con difficoltà. Il neologismo Snoezelen deriva da due verbi olandesi snoffelen (annusare) e edoezelen (sonnecchiare, lasciarsi andare). Questo approccio terapeutico è stato sviluppato in Olanda per sostenere lo sviluppo senso-psicomotorio delle persone con difficoltà grave, facilitando il rilassamento, l’orientamento spaziale e temporale, l’interazione con l’ambiente e la comunicazione non verbale. La particolare attenzione che la Coopertiva Asad ha da sempre rivolto alle necessità della popolazione anziana ha portato ad un particolare interesse mirato ad una assistenza sempre più qualificata agli anziani affetti da patologia Alzheimer e da altre forme di demenza. L’aumento della presenza di soggetti affetti da deterioramento cognitivo all’interno delle strutture per anziani, ha portato ad accogliere ospiti fortemente compromessi dal punto di vista comportamentale, bisognosi di interventi specifici, che trovano difficoltà di collocazione all’interno di attività educative di gruppo classiche, pertanto si è sviluppato nella Residenza Anchise un approccio professionale sia per le terapie farmacologiche che non farmacologiche delle demenze con la creazione di una stanza Snozelen. La Cooperativa Asad, ha dunque pensato di strutturare un percorso per una tipologia particolare di pazienti; come: “gli ospiti affetti da deterioramento cognitivo di grado moderato severo complicato da disturbi comportamentali secondari alla demenza”, nella Residenza Protetta Anchise con la creazione di uno spazio ad hoc, fisico e relazionale, protetto e protesico, nel quale esercitare più tecniche di intervento al fine della presa in carico multidimensionale della persona affetta da gravi disturbi comportamentali.  La Snoezelen Room, strutturata all’interno della Residenza, viene messa a disposizione di altri utenti affetti da patologie quali: minori con disabilità cognitive, persone con patologie psichiatriche,con disturbi da stress post traumatico, con disturbi acuti e cronici con ictus e trauma cranico, autistici.  La Snozelen Room rappresenta un nuovo modo di operare nell’assistenza per la cura per l’Alzheimer come risorsa di eccellenza sul territorio.  L’ambiente risponderà alle necessità socio assistenziali dell’intera comunità, offrendo una risposta specifica e mirata per il trattamento delle problematiche evidenziate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*