Sicurezza stradale, Fisichella tiene ‘lezione’ agli studenti perugini

Da sinistra Emily Granieri, Giancarlo Fisichella, Cristiana Casaioli, Antonella Vitali

Progetto nell’ambito de ‘Lo show dei motori’ in programma a Bastia Umbra a giugno 2017 – Al via contest con cui ragazzi e ragazze devono realizzare brevi video sul tema

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – “Può sembrare strano che sia un ex pilota di Formula 1 a parlare di sicurezza stradale ma spetta proprio a noi piloti sensibilizzare i giovani sull’importanza del rispetto del codice della strada, a partire dal non superare i limiti di velocità, dall’allacciare sempre la cintura di sicurezza ed evitare di distrarsi con il telefonino mentre si guida”. Rivolgendosi a una platea composta da alcune centinaia di studenti, attenti e incuriositi, così ha esordito Giancarlo Fisichella, attualmente pilota Ferrari nel Campionato del mondo endurance e testimonial dell’evento ‘Lo show dei motori’.

L’incontro con gli studenti. Mercoledì 14 dicembre, al Centro congressi Capitini di Perugia, si è tenuta, infatti, la presentazione delle attività che ‘Lo show dei motori’, manifestazione in programma all’Umbriafiere di Bastia Umbra dall’1 al 4 giugno 2017, ha in programma per il mondo delle scuole sul tema dell’educazione stradale. Insieme a Fisichella, a illustrare il progetto e le sue finalità, sono stati Emily Granieri, organizzatore de Lo show dei motori, ed Eros Celaia dell’associazione Motoincontro ‘Fabio Celaia’, ideatrice delle iniziative. Presenti all’evento, a cui hanno assistito i ragazzi e le ragazze dell’Istituto tecnico economico tecnologico ‘A. Capitini – V. Emanuele II – A. Di Cambio’ di Perugia, anche il dirigente scolastico Silvio Improta, Cristiana Casaioli e Antonella Vitali, rispettivamente assessore alla mobilità e vicecomandante della Polizia municipale del capoluogo umbro. “È fondamentale – ha commentato Granieri – formarsi sin da piccoli sulle tematiche della sicurezza al volante. Questo è il lavoro che vogliamo fare: insegnare ai giovani i corretti stili di guida e informarli sui rischi e i pericoli che si possono correre in strada”.

Il contest sulla sicurezza stradale. In particolare, Lo show dei motori ha lanciato il contest ‘La promozione della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile in Umbria’ attraverso il quale gli studenti dovranno, nei prossimi mesi, realizzare dei brevi video sui comportamenti scorretti all’interno delle auto e nelle strade. Il concorso culminerà con la premiazione dei migliori lavori nella giornata inaugurale de Lo show dei motori. “È stato bello – ha detto Fisichella – confrontarmi con i ragazzi e rispondere alle loro domande. Molti di loro stanno prendendo la patente per il motorino o la macchina e ho cercato di far capire quanta attenzione devono prestare alle tematiche della sicurezza per la loro e l’altrui incolumità. Li ho invitati anche a venire a Lo show dei motori dove avranno la possibilità di assistere a esibizioni e fare esperienze personali”.

Lo show dei motori. “Avremo un format rinnovato e adatto a tutte le esigenze – ha spiegato Granieri –. Sarà presente una vastissima esposizione di auto, motoveicoli e accessori ma novità principale saranno proprio gli spettacoli che metteremo in scena nelle aree esterne ai padiglioni. Sono previsti percorsi off road e rampe per i 4×4, piste per Kart e un circuito dove sfrecceranno anche delle Nascar”.

Visita alla Centralcar. Al termine dell’incontro con gli studenti, Fisichella e Granieri hanno raggiunto a bordo di una Jeep Wrangler la concessionaria Centralcar di Perugia, sponsor dell’evento. “Quale miglior testimonial di Giancarlo Fisichella – ha commentato Gianluca Baroni, vicepresidente di Centralcar – per diffondere i valori e promuovere le finalità che anche noi condividiamo. Possiamo dire che il nostro è un incontro tra ‘campioni’, Giancarlo nello sport e noi nel mercato dell’automobile. Con Jeep siamo, infatti, riusciti a fare addirittura meglio dell’anno precedente, già molto positivo, con un incremento notevole di vendite”.

Nicola Torrini

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*