Settimana della donazione: comune di Perugia ed Avis Perugia per la vita

Settimana della donazione: comune di Perugia ed Avis Perugia per la vita
Settimana della donazione: comune di Perugia ed Avis Perugia per la vita

Settimana della donazione: comune di Perugia ed Avis Perugia per la vita.
E’ stata presentata questa mattina, presso la Sala Rossa di Palazzo dei Priori, nel corso di una conferenza stampa l’iniziativa di Comune di Perugia ed Avis Umbria, in collaborazione con il Cral dei dipendenti del Comune e l’Azienda ospedaliera di Perugia, collegata alla settimana della donazione, in programma dal 20 al 26 settembre.

L’idea è quella di unire le forze per sensibilizzare alla donazione di sangue.

Per questo i promotori dell’iniziativa si sono dati appuntamento per giovedì 24 settembre presso il Servizio Trasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Perugia per effettuare una donazione simbolo dell’impegno condiviso su questa tematica. Ci saranno esponenti di Giunta e Consiglio comunale e anche del Cral dei dipendenti del Comune di Perugia.

“Vogliamo manifestare – ha dichiarato il Presidente del Consiglio Comunale di Perugia Leonardo Varasano – il nostro impegno in prima persona. La donazione di sangue è un atto di solidarietà e senso civico, ma è anche importante per la salute di chi dona. Si tratta infatti di un modo per esercitare la prevenzione su se stessi. Per noi l’adesione a questa iniziativa ha inoltre un significato politico in senso lato ossia quello di dare il buon esempio alla civitas”.

“Donare è un gesto di sostanza e non di apparenza ed è soprattutto un gesto bellissimo anche perché gratuito, volontario e anonimo – ha aggiunto Fabrizio Rasimelli, Presidente dell’Avis di Perugia – Il nostro auspicio è che, in questa settimana, ogni donatore ne porti almeno altri tre. Nel Comune di Perugia il 3% della popolazione è donatrice Avis. Una percentuale che intendiamo assolutamente incrementare”.

“Siamo e vogliamo essere in prima linea in questa azione di sensibilizzazione – ha commentato il vicesindaco di Perugia, Urbano Barelli – La donazione è un’iniziativa di grande senso civico e il senso civico è un elemento fondamentale per la coesione sociale, indispensabile oggi più che mai. Per questo non faremo di certo mancare la nostra vicinanza e collaborazione ad Avis”.

“Siamo un gruppo nutrito, circa 100 persone – ha detto Daniela Mecocci del Cral dei dipendenti del Comune di Perugia – tutti donatori periodici di sangue e già da qualche anno siamo al fianco di Avis. Per la Settimana della Donazione ci impegneremo a sensibilizzare anche altri colleghi a iscriversi e ad andare donare”.

I dati confermano come ci sia sempre maggiore necessità di donatori: al centro trasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, nel 2014, le donazioni sono state 18.943 per un consumo, tuttavia, di 20.303 unità. Nel primo semestre del 2015, a fronte di un aumento delle donazioni, arrivate a quota 9.708, i consumi si sono attestati a 11.182.

“La donazione del sangue è qualcosa di molto semplice – ha affermato Cristina Betti del servizio immuno-trasfusionale dell’Azienda ospedaliera di Perugia – ma di cui, allo stesso tempo, il fabbisogno è in continua crescita. L’obiettivo è quindi quello di creare una continuità nelle donazioni facendo passare il messaggio secondo cui donare serve innanzitutto, ovviamente, a salvare delle vite, ma anche a evitare un costo economico per il nostro servizio ospedaliero”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*