Re.leg.art porta esperienza lavorativa di persone con handicap in un libro

Cooperativa sociale di tipo B specializzata in attività di pelletteria e rilegatoria – Presentazione sabato 18 aprile alle 17.30 nel salone Apollo di Palazzo della Penna a Perugia

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – Un libro per raccontare l’esperienza, maturata in oltre trent’anni di attività. È ‘Profumo di colla’ il volume realizzato da Re.leg.art., la cooperativa sociale di tipo B aderente a Legacoop Umbria specializzata nell’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti con disabilità, che documenta la sua storia attraverso le testimonianze di chi ne fa o ne ha fatto parte. La cooperativa, specializzata nella realizzazione di manufatti artigianali di pelletteria e rilegatoria, impiega come lavoratori attivi portatori di handicap e soggetti svantaggiati. “Abbiamo voluto scrivere questo libro – hanno anticipato da Re.leg.art. – per incuriosire le persone e spingerle a buttarsi in avventure come le nostre, perché sono sfide che fanno bene e per testimoniare le cose più belle che la vita ci regala e che troppo spesso vengono rifiutate. Insomma, perché tanti nell’esperienza di Re.leg.art. possono trovare la voglia e la forza di credere che niente è impossibile”. La pubblicazione sarà presentata sabato 18 aprile nel salone Apollo di Palazzo della Penna, a Perugia, alle 17.30, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra ‘Diversi per forza, diversi per scelta’, un’altra iniziativa, a cura del fotografo perugino Marco Nicolini, che ritrae le attività e le persone che fanno parte di Re.leg.art. L’esposizione, che rimarrà aperta fino a domenica 7 giugno, è composta da 24 fotografie in bianco e nero. La mostra, impreziosita da un catalogo edito da Futura Edizioni, con il patrocinio del Comune di Perugia e realizzata in collaborazione con Sistema Museo, racconta l’interno del laboratorio di Re.leg.art che ha, quale obiettivo principale, l’inserimento lavorativo di persone portatrici di handicap. “Vedere questi ragazzi lavorare – hanno spiegato da Re.leg.art. – ha fatto riflettere l’autore che si è impegnato in questo suo progetto per divulgare una fotografia che sia in grado di produrre un ‘significato’ contro quei milioni di scatti che ogni giorno vengono creati e dimenticati”.

Un’ulteriore attività di Re.leg.art., in programma lunedì 24 aprile sempre nel salone Apollo di palazzo della Penna, sarà il laboratorio artigianale, aperto a tutti ma su prenotazione, per realizzare un proprio diario utilizzando ritagli di carta, tessuto e pelle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*