La Quintana sposa la campagna di raccolta fondi Unicef

La Giostra della Quintana è al fianco dell’Unicef nella campagna di raccolta fondi “100% Vacciniamoli Tutti” in favore della popolazione infantile mondiale ancora esclusa dai benefici della vaccinazione di base.

L’iniziativa, che rientra nel progetto “La Quintana è solidarietà 2014”, verrà presentata lunedì 1 settembre, alle ore 17 nel Salone d’Onore di Palazzo Candiotti a Foligno, nel corso della conferenza stampa insieme agli ambasciatori e ai rappresentati regionali e nazionali dell’Unicef.

Dopo l’incontro a cui saranno presenti il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli, il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, la vice Presidente dell’Ente, Maria Rita Lorenzetti, il Presidente del Comitato Italiano per l’Unicef, Giacomo Guerra, il Presidente regionale per l’Unicef, Paolo Brunetti, la Presidente provinciale per l’Unicef, Iva Catarinelli, la Garante regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, Maria Pia Serlupini e il Direttore Generale dell’UslUmbria 2, Sandro Fratini, tutti a Porta Romana, presso il Quintana Point, per l’inaugurazione dell’installazione sospesa dei “campanelloni”, il simbolo della campagna per “suonare l’allarme” e accelerare gli sforzi per raggiungere anche quel 20% di bambini ancora esclusi dai benefici della vaccinazione. Per sostenere l’iniziativa i campanellini saranno in vendita presso il Quintana Point per tutto il periodo della manifestazione.

E’ la prima volta che il Presidente del Comitato Italiano Unicef, Giacomo Guerra arriva a Foligno dove la Quintana ha coinvolto anche tutti i pediatri e le associazioni di volontariato mobilitandoli su questo importante fronte della solidarietà.

Le vaccinazioni sono uno dei più efficaci strumenti di tutela della salute dei bambini, e hanno contribuito negli ultimi 20 anni a dimezzare il tasso globale di mortalità infantile. Ma ancora oggi, un bambino su cinque ne è escluso perché vive in regioni remote o appartiene a fasce sociali particolarmente povere o marginali. Ogni 20 secondi, nel mondo, un bambino muore perché privo della corretta protezione vaccinale.

I testimonial della campagna dell’UNICEF “100% – Vacciniamoli Tutti” saranno dunque impegnati in prima linea anche a Foligno al fianco del Popolo della Quintana.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*