Primi d'Italia

Il pranzo della solidarietà ridà vita alla palestra del “De Gasperi-Battaglia” di Norcia

E’ ormai noto il costante impegno dei cittadini e dalle associazioni di Ponte San Giovanni, attivi fin da subito per far fronte all’emergenza terremoto. A poche ore dalla tragedia che ha messo in ginocchio l’Italia centrale e, in particolar modo, la zona della Valnerina, non è mancato il sostegno dei giovani animatori facenti parte delle varie associazioni, impegnati ad intrattenere i terremotati all’interno delle strutture nelle quali sono stati provvisoriamente condotti. A questa prima iniziativa, molte altre hanno fatto eco, a partire dalle due castagnate solidali organizzate a Ponte San Giovanni e Pieve di Campo e una giornata dedicata a festeggiare i bambini, svoltasi lo scorso novembre. Prezioso è stato anche l’impegno profuso nel centro di smistamento di vestiario, allestito all’interno del CVA ponteggiano. Altro evento di notevole rilievo è stato il pranzo di beneficenza organizzato il 25 settembre. E’ proprio in questa occasione che sono stati raccolti 6544 euro con la promessa di investirli in aiuti concreti per le popolazioni colpite dal sisma. Parte delle offerte raccolte in questa circostanza è stata destinata all’acquisto di strumentazione necessaria per la palestra dell’Istituto Omnicomprensivo “De Gasperi-Battaglia” di Norcia. Grazie alla generosità di coloro che hanno partecipato al pranzo, gli studenti nursini hanno attualmente a disposizione trentacinque appendiabiti per un totale di trecento posti; strumenti per praticare ginnastica ritmica (palle, funi, nastri, clavette e cerchi); due percorsi di psicomotricità; due assi di equilibrio da quattro metri ciascuna; due diffusori amplificati con microfono e DVD; dieci palloni per ognuna delle seguenti tipologie: pallavolo, calcio, basket, pallamano;due reti da pallavolo; due trampolini elastici rotondi e, per finire, cento pettorine di due diversi colori. La consegna ufficiale avverrà con un’apposita cerimonia in occasione della riapertura della palestra (data da definire), alla presenza dei rappresentanti delle varie associazioni perugine. Nell’attesa la Dirigente, Rossella Tonti, ha già fatto pervenire i ringraziamenti ai cittadini ponteggiani che, ancora una volta, hanno dimostrato attiva partecipazione nelle iniziative benefiche. Dopo il suddetto investimento che ammonta a 5480 euro, sono rimasti nel tesoro della solidarietà ancora 1064 euro: non si fermerà qui la corsa di beneficenza. I rappresentanti della Consulta e delle altre associazioni fanno sapere che a breve il denaro rimasto sarà investito per aiutare anche altre istituti scolastici della Valnerina.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*