A Ponte San Giovanni nuovo patto tra Carabinieri e associazioni per il controllo del territorio

Associazioni del territorio e Carabinieri insieme per il controllo del territorio di Ponte San Giovanni. La Consulta dei Rioni e delle Associazioni, presieduta da Gianfranco Mincigrucci, ha organizzato nei giorni scorsi un evento conviviale per salutare l’ex comandante dell’arma, Luciano Martinelli, in servizio presso la stazione di Ponte San Giovanni e salutare l’arrivo del successore Mirko Fringuello. Un attestato di stima da parte delle associazioni nei confronti di Martinelli, per la vicinanza e la collaborazione dimostrata negli anni, con la consegna di una targa ricordo e l’occasione per mettere a punto le prime sinergie con il neo comandante Fringuello. L’evento si è tenuto presso il Deco Hotel, alla presenza dei vertici della consulta e di tutte le associazioni che ne fanno parte, con oltre venti persone presenti. “Ci tenevamo – ha dichiarato il Presidente della Consulta, Gianfranco Mincigrucci – a salutare nel giusto modo il luogotenente Martinelli, per quanto di buono ha saputo fare negli anni di servizio presso il nostro territorio. Abbiamo poi avuto l’occasione ed il piacere di conoscere da vicino il comandante Fringuello, con il quale è nata subito una sintonia e sono state poste le basi per continuare la collaborazione”. A Ponte San Giovanni, da tempo, le associazioni sono un dei principali punti di riferimento per le forze dell’ordine in materia di controllo del territorio e prevenzione rispetto al degrado ambientale. Fringuello perseguendo la strada intrapresa da Martinelli ha confermato il proprio sostegno alla Consulta in merito ai suddetti temi, nella speranza che le associazioni trovino al più presto la definitiva intesa con il comune di Perugia per la messa in atto di opere volte a salvaguardare i punti di accesso più esposti della zona. A breve, infatti, il Sindaco Romizi dovrebbe dare il via all’affissione di cartelli segnaletici, presso alcuni parcheggi di Ponte San Giovanni, con la seguente dicitura: “area sottoposta al controllo del vicinato”. Esperienza, questa, già maturata con successo in altre zone dell’Umbria, quali Castel Ritaldi e Castel Rigone.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*