Piazza IV Novembre in festa per l’undicesima edizione di “Diversamente creativi”

Ha fatto di nuovo tappa nel centro storico perugino la manifestazione “Diversamente Creativi”. L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Umbria, dal Comune di Perugia, dalla ASL Umbria 1, dall’Ufficio scolastico regionale e ARPA Umbria, è stata organizzata dal Consorzio Auriga con il prezioso contributo di numerose associazioni e Onlus tra le quasi Fish, Cesevol, Upmat e Plastic Food. Una giornata di festa in una accogliente Piazza IV Novembre, durante la quale quindici istituti comprensivi del territorio Umbro e tre centri diurni alzheimer hanno reso possibile la partecipazione dei presenti a quattro laboratori, competizioni sportive, animazione e eventi artistici. Non è voluto mancare il Sindaco della città, Andrea Romizi:

“Vorremmo vedere ogni giorno le piazze piene di questa grande energia, anche dei ragazzi che sono qui, dei loro insegnanti, delle scuole, dell’associazionismo”

, ha dichiarato il primo cittadino, che non ha mancato di ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento:

“Voglio ringraziare l’Assessore Edi Cicchi, perché davvero ha messo a disposizione dell’intera comunità una grande esperienza ma soprattutto una grande dedizione, impegno e passione e credo che i risultati si stiano vedendo, nonostante le difficoltà che tutti affrontiamo e le poche risorse di cui cronicamente si dispone”.

“Mettendo in sinergia tanti mondi, si riescono ancora a fare grandi cose. Allora grazie all’Assessore Cicchi, grazie ovviamente ai collaboratori, al personale, a tutti gli insegnanti che accompagnano questo percorso”

, ha chiosato Romizi. In prima linea, l’Assessore Edi Cicchi, che ha sempre dimostrato grande sensibilità nei riguardi delle persone affette da disabilità ed ha voluto rimarcare l’importanza che l’evento ha per tutta la cittadinanza:

“In questa piazza dimostriamo che Perugia può essere una città inclusiva, dove anche la persona con disabilità può dimostrare le sue capacità al pari di tutti gli altri, senza nessuna distinzione”.

“Il comune di Perugia”, ci ha tenuto a precisare Cicchi, “con una delibera di giunta, ha fatto propria la convezione ONU sui diritti per la disabilità; così come Agenda 22 che dimostra non solo quanto la città, non soltanto dal punto di vista dell’assistenza ma anche dell’abbattimento delle barriere architettoniche, la fruibilità della città, favorisce l’inclusione delle persone, in modo che ciascuno può essere libero di muoversi all’interno di della città, non solo per i cittadini di Perugia ma anche per chi viene da fuori”.

Alle dichiarazione dell’Assessore Cicchi, hanno fatto eco le parole della Presidente del Consorzio Auriga, Liana Cicchi:

“Siamo veramente molto contenti di essere qui anche quest’anno perché quello che vogliamo fare è, attraverso l’arte, la musica e lo sport cercare di mandare un messaggio al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della disabilità, cominciando da coloro che costruiranno la società di domani, i ragazzi”.

“Come Consorzio Auriga, siamo veramente orgogliosi di aver potuto coordinare anche quest’anno questa bellissima iniziativa”, ha proseguito la Presidente, ” e la riuscita è da attribuire alla grande sinergia che si è creata nel tempo con il Comune di Perugia, la USL Umbria 1 e con la Regione, che ringrazio per aver dato anche a questa manifestazione il loro patrocinio. Abbiamo riportato dal 2015 l’iniziativa nel centro storico perché per noi è fondamentale venire nel centro della città, anche perché questa cosa è in perfetta sintonia con quella che è la mission del Consorzio Auriga: la persona al centro, con tutti i suoi problemi, i suoi bisogne e le sue necessità ma anche i suoi desideri. La creatività va proprio in questo senso, poter rispondere veramente anche ai desideri delle persone che vivono una fragilità”.

Nella principale piazza Perugina e all’interno delle Sale del Grifo e del Leone di Palazzo dei Priori, sono stati allestiti circa quaranta stand e nel corso della giornata sono stati presentati progetti integrati realizzati nell’anno scolastico in corso. La forte partecipazione degli istituti scolastici, da sempre particolarmente sensibili all’iniziativa, ha reso possibile, durante la manifestazione, la condivisione di esperienze significative che le scuole hanno proposto circa i temi della disabilità e pari opportunità. L’iniziativa, volta a sensibilizzare la cittadinanza su tematiche di notevole rilievo, è stata un’occasione per ribadire l’importanza del rispetto per l’altro, per le persone diversamente abili, e l’obiettivo è stato raggiunto proprio grazie al racconto delle esperienze dei presenti, che hanno condiviso il loro vissuto in un clima festoso. I numerosi ragazzi che frequentano centri diurni, scuole e associazioni erano in Piazza IV Novembre per dimostrare alla cittadinanza che la loro disabilità non rappresenta un handicap quanto piuttosto una ricchezza e una risorsa. In questa occasione è stato possibile dar prova del fatto che le persone diversamente abili abbiano raggiunto significativi obiettivi a livello di autonomia personale proprio grazie al capillare impegno delle associazioni che si occupano di loro.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*